«Arena, deroga
per 3.000 posti»
Appello al governo

Enrico Giardini25.05.2020

Una deroga per poter avere almeno tremila spettatori (e non solo mille come previsto dal decreto rilancio) negli spettacoli in Arena già questa estate, ma anche misure economiche per sostenere l'attività artistica. Sono due delle misure che la Fondazione Lirica Arena, con la soprintendente Cecilia Gasdia e con il sindaco Federico Sboarina che ne è presidente, chiedono al governo.

 

Per questo questa mattina Gasdia e Sboarina, presente anche il direttore generale Gianfranco De Cesaris, hanno incontrato i parlamentari veronesi dentro l'Arena chiedendo loro di farsi da portavoce delle istanze della Fondazione stessa, alla luce della particolarità del teatro lirico scaligero, motore fondamentale dell'economia veronese, penalizzato dall'emergenza coronavirus.

CORRELATI