Tre comuni al voto
per scegliere
il proprio sindaco

Le operazioni di voto a Negrar 15 giorni fa
Le operazioni di voto a Negrar 15 giorni fa
09.06.2019

Toccherà ai cittadini di San Bonifacio, Pescantina e Negrar di Valpolicella, oggi, fare da arbitri e scegliere da chi vogliono essere amministrati nei prossimi cinque anni. In pratica, se vogliono affidarsi ancora ai sindaci uscenti (tutti di centrosinistra) oppure se dare inizio a un nuovo corso.

Dalle 7 alle 23 si chiude la partita elettorale nel Veronese, che ha visto scendere in campo candidati sindaci di 49 Comuni, la metà dei paesi della provincia. Quarantasei primi cittadini sono stati eletti direttamente il 26 maggio, gli ultimi tre usciranno dal ballottaggio di oggi, resosi indispensabile perché nessuno dei candidati, in paesi con la popolazione superiore a 15mila abitanti, ha preso al primo turno il 50 per cento dei voti più uno.

 

Lo spoglio comincerà subito dopo la chiusura delle urne. Giampaolo Provoli per il centrosinistra ed Emanuele Ferrarese per il centrodestra si contendono la poltrona di sindaco di San Bonifacio; a Pescantina il duello è tra Davide Quarella per il centrodestra e Luigi Cadura per il centrosinistra; a Negrar di Valpolicella, infine, lotta all’ultimo voto tra il leghista Marco Andreoli e Roberto Grison, candidato del centrosinistra che parte con uno svantaggio di 375 voti ma che può contare sull’apparentamento con la tosiana Chiara Prati che due domeniche fa aveva raccolto 458 voti.

1 2 3 4 5 6 >