Piste ciclabili e sicurezza Arrivano fondi regionali

LU.FI.25.06.2020

Dalla prosecuzione di una ciclabile e la sistemazione di un ponte nella Bassa, alla messa in sicurezza di incroci, strade e manufatti sul lago. Sono questi i lavori che saranno effettuati nel Veronese nell’ambito del programma di investimenti per la mobilità, la sicurezza stradale e l’adeguamento della rete viaria che è stato approvato ieri dalla Giunta regionale, su proposta di Elisa De Berti, l’assessore ai Lavori pubblici. Si tratta di un’azione dal costo complessivo di 15 milioni di euro, di cui almeno 3,2 arriveranno nella nostra provincia. L’intervento economicamente più consistente, si tratta di 1,7 milioni di euro, porterà al completamento delle tratte che attraversano il territorio di Legnago e Cerea della pista ciclabile Treviso-Ostiglia. La quale è considerata un’infrastruttura strategica. Da noi sono però previste anche altre quattro opere, per un totale di oltre 1,5 milioni di euro, sulla rete viaria gestita da Veneto Strade. Per quanto riguarda la Bassa, verrà messo in sicurezza il ponte sul canale Tartaro che si trova lungo la Regionale 10 Padana inferiore a Nogara. Della sistemazione di questa struttura si parlava da tempo, visto che esso attualmente risulta indebolito. Attualmente ha una limitazione di portata provvisoria a 55 tonnellate ed il passaggio dei trasporti eccezionali fino a 110 tonnellate deve avvenire con scorta e viaggiando al centro della carreggiata. Il ponte necessita di un consolidamento delle travature e di un rafforzamento delle fondazioni delle spalle. Operazioni per le quali serviranno 300 mila euro. Ben tre i lavori in programma sul lago. Il primo concerne la messa in sicurezza dell’intersezione tra la Regionale 249 Gardesana Orientale e via Derna, nel Comune di Castelnuovo del Garda. Qui, spendendo mezzo milione di euro, sarà realizzata una rotatoria. Essa dovrebbe risolvere le code che si formano a causa del traffico turistico e di quello diretto a Gardaland. Altri 600mila euro verranno investiti per l’adeguamento della barriera spartitraffico presente lungo la Regionale 450 di Affi nei Comuni di Lazise e Bardolino. Si tratta del terzo stralcio di un’iniziativa iniziata nel 2018, che è volta a migliorare uno sbarramento che era ormai obsoleto. Infine, 110mila euro sono stati destinati alla manutenzione del ponte sulla Regionale 249 tra i Comuni di Brenzone e Malcesine, nel quale si sono verificati distacchi di calcestruzzo. Va infine aggiunto che altri 8 milioni per la sicurezza stradale verranno assegnati in base alla graduatoria relativa ad un bando per partecipare al quale dovevano essere presentate domande entro lo scorso 25 maggio.