Nido e Infanzia,
a Mezzane si riparte
con il centro estivo

Tutto pronto alla materna e nido integrato per accogliere i piccoli da lunedì
Tutto pronto alla materna e nido integrato per accogliere i piccoli da lunedì
Vittorio Zambaldo06.06.2020

L’ordinanza del governatore Luca Zaia è appena stata firmata e la scuola dell’infanzia con asilo nido integrato, intitolata a Suor Elisea Santilli, struttura paritaria affiliata alla Fism e retta da un comitato di genitori, apre la porta lunedì all’accoglienza dei bambini, tra le prime nella nostra provincia. «La richiesta ci è arrivata da diverse famiglie e abbiamo deciso di attrezzarci per la creazione di tre mini classi seguite da un’insegnante o educatrice ogni 5 bambini», spiegano dal comitato.

Saranno accolti una dozzina di bambini sui 60 che compongono il nido integrato da zero a tre anni e la scuola dell’infanzia fino a sei anni. Delle tre classi che verranno costituite, una sarà riservata ai più piccoli. «Ci saranno linee guida molto precise e anche per questo abbiamo dovuto affrontare costi maggiori per la riapertura, ma l’amministrazione comunale ci è venuta incontro, permettendoci di aprire in sicurezza e con tutte le opportunità di prima, compresa la cucina interna», riconoscono i membri del comitato di gestione, che ringraziano insegnanti ed educatrici per aver conservato in questi mesi un ottimo rapporto con i bambini e le loro famiglie, fornendo disegni, giochi e attività da svolgere in famiglia, con la scuola sempre presente seppur chiusa. Alla riapertura ci saranno sette maestre coinvolte nella cura dei bambini di nido e materna e una di loro sarà occupata solo nell’accoglienza, con il ricevimento di bambini e genitori e la misurazione della febbre ogni giorno al piccolo e al suo accompagnatore.

La struttura è tenuta, secondo l’ordinanza regionale, a predisporre adeguata informazione su tutte le misure di prevenzione da adottare, anche con disegni adatti ai bambini non ancora in grado di leggere. Si dovranno evitare assembramenti all’ingresso e all’uscita, la temperatura non dovrà superare i 37,5 gradi ed è sconsigliato il ricorso ad accompagnatori con età superiore ai 60 anni. La composizione dei gruppi di bambini dovrà essere il più possibile stabile, evitando attività di intersezione, riservando a un gruppo sempre lo stesso personale. Si dovrà privilegiare l’attività all’aperto con il personale provvisto di mascherina, che dovranno indossare anche i bambini con più di sei anni. Non dovranno mancare i dispenser con liquido disinfettante in ogni ambiente e i giochi devono essere di utilizzo esclusivo di un gruppo, salvo disinfezione prima dello scambio. Ovviamente sono previste pulizia giornaliera e disinfezione degli ambienti comuni e maggiormente utilizzati, e nel caso di aria condizionata deve essere escluso il ricircolo o quantomeno potenziato il ricambio naturale dell’aria. In questi mesi di chiusura per il contenimento dell’epidemia di Covid-19, da marzo a maggio, alle famiglie è stato chiesto il pagamento di un terzo della retta mensile: lo stesso sarebbe dovuto avvenire per il mese di giugno ma con il bonus baby sitter di 600 euro, in pratica la famiglia che iscrive il proprio figlio al centro estivo non paga nulla perché ammonta a 500 euro la cifra della retta per il centro estivo.

 

«Abbiamo ritenuto di intervenire con un sostegno consistente per dare alle famiglie un segnale chiaro di volontà di ripresa e di continuità educativa», spiega Domenica Sella, vicesindaca e assessore con delega all’istruzione e alla qualità della vita, «e questo ha permesso di mantenere la retta a livelli sostenibili per le famiglie. Riconosco che c’è ancora qualche titubanza nell’iscrivere i propri figli, ma è giustificabile con il timore che il contagio non sia del tutto scongiurato e dal fatto che diversi genitori sono ancora a casa dal lavoro per la Cassa integrazione e preferiscono seguire da casa i propri figli». Il prossimo passo, che riguarda anche i ragazzi più grandi e tutti gli adulti, sarà la riapertura prevista a giorni della piscina comunale: «Si sta lavorando per creare le condizioni del distanziamento e le migliori garanzie per la sanificazione, perché tutto ritorni nella normalità, con i giochi dei bambini e il Grest», conclude la vicesindaca Sella. •

 

IL SERVIZIO DI TELEARENA DELL'8 GIUGNO

Primo Piano
Le immagini dalla webcam della A22
 
Condividi la Notizia
 
Entro Ferragosto, dal venerdì al sabato

Riapre il parcheggio
di piazza Corrubbio
con 110 posti auto

Condividi la Notizia