Hashish tra i vestiti in auto Preso sessantatreenne

Le fasi dell’arresto dello straniero di 63 anni
Le fasi dell’arresto dello straniero di 63 anni
G.G.12.06.2019

L.E.M, 63 anni, girava sulla sua Seat Alhambra con 81 grammi di hashish, suddivisa in tre blocchi pronta per la vendita, nascosta tra pacchi di vestiti sul sedile posteriore. Non è passato inosservato ai carabinieri che prima l’hanno seguito e poi, una volta rinvenuto lo stupefacente, l’hanno arrestato a Soave con l’accusa di spaccio di droga. Ieri mattina si è svolta la direttissima in tribunale. Il giudice ha convalidato l’arresto operato dai carabinieri della stazione di Soave e ha disposto la misura cautelare dell’obbligo di dimora nella sua casa di Legnago oltre che di permanenza notturna in casa. Dovrà poi presentarsi nella caserma di Legnago tutti i giorni. La vicenda inizia lunedì quando i militari notano l’auto dello straniero mentre fa una manovra per evitare il posto di blocco dei militari. I carabinieri hanno prima perso di vista il veicolo dello straniero poi, però, l’hanno rintracciato in via della Vittoria sempre nel paese dell’est veronese. Hanno perquisito il veicolo e tra i pacchi di vestiti è emerso lo stupefacente. Sono stati trovati anche 1.360 euro che gli investigatori ritengono, frutto dello spaccio di stupefacente. Ieri si è svolta la direttissima che è stata rinviata ad ottobre.

1 2 3 4 5 6 >