Campanella a settembre

02.07.2020

L’assessore regionale all’istruzione Elena Donazzan se la prende per la bocciatura di tutti gli emendamenti al dl Scuola: «A settembre troppi posti vacanti, calpestato il diritto degli studenti alla continuità didattica». «In Veneto», dice, «mancano oltre 200 figure del personale amministrativo e ausiliario (Ata) e un numero rilevante di docenti. Per gli insegnanti, solo calcolando la situazione delle elementari e degli insegnanti diplomati magistrali licenziati, si avrà un quadro definito non prima di fine ottobre».