Si addormenta sul materassino, ritrovato dopo 9 ore nello stretto di Messina

Lo stretto di Messina
Lo stretto di Messina
18.08.2019

Si addormenta su un materassino nel mare di Scilla e si ritrova in mezzo allo Stretto di Messina.

Un 28enne reggino è stato salvato dalla Guardia costiere dopo essere stato trascinato dalla corrente. Il ragazzo ieri, all’ora del tramonto a Scilla, si era concesso una pennichella facendosi cullare dalle onde. Le stesse onde che invece lo hanno spinto in mare aperto. Nel frattempo gli amici, non vedendolo tornare a riva, hanno lanciato l’allarme.

Le Capitaneria di porto di Messina, Reggio Calabria e Gioia Tauro hanno inviato quattro mezzi navali. A pattugliare dall’alto lo specchio di mare un velivolo della Polizia decollato da Reggio Calabria. Una delle motovedette impiegate ha individuato dopo nove ore il 28enne disperso a circa 2 miglia dalla costa calabrese mentre era ancora sul materassino. Soccorso, è sbarcato in serata nel porto di Scilla. Affidato alle cure del 118 nelle ore successive ha potuto fare rientro a casa.

Primo Piano
Juventus-Verona (Fotoexpress)
 
LIVE: Fine primo tempo: Juventus-Verona 1-1

Hellas sorprende
con Veloso, Juve
risponde: Ramsey

Condividi la Notizia
 
Condividi la Notizia
1 2 3 4 5 6 >