Scattano le trappole per l’orso in Trentino
Forestale in allerta

La Forestale in allerta per l’orso
La Forestale in allerta per l’orso (BATCH)
26.07.2017

TRENTO

I forestali del Trentino hanno posizionato tre trappole per orso nella zona dove sabato sera era stato ferito un uomo che ne aveva incontrato uno, a Terlago. Le trappole, due a tubo e una a laccio, sono operative dal pomeriggio di ieri e sono state messe dando seguito all’ordinanza firmata lunedì dal presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi, per la cattura dell’animale. La procedura prevede che l’animale intrappolato venga narcotizzato, per consentire alla squadra di cattura di mettergli un radiocollare, impiantargli un microchip e prelevare materiale genetico, in particolare peli e sangue. Il profilo genetico dell’animale verrà poi confrontato con quello che i tecnici stanno ricavando dai reperti raccolti dopo l’incidente di sabato, per stabilire l’identità dell’animale protagonista dell’episodio. A questo punto, potrà partire l’operazione di rimozione, sulla base di quanto previsto dall’ordinanza. L’esito delle analisi genetiche condotte sui reperti dell’orso protagonista dell’evento di sabato sarà disponibile nei prossimi giorni, riferisce la Provincia di Trento. Nel frattempo prosegue il monitoraggio della zona da parte del personale forestale, con una squadra di emergenza sempre disponibile per eventuali interventi. L’Associazione italiana difesa animali e ambiente ha invece inviato in Procura un esposto sul ferimento dell’uomo: «Servono indagini approfondite», sostiene Lorenzo Croce, presidente dell’associazione, «per verificare quanto effettivamente successo». Per i Verdi invece l’ordinanza del Trentino è uno «stupro» alla natura.

Primo Piano
Le immagini dalla webcam della A22
 
Condividi la Notizia
 
Entro Ferragosto, dal venerdì al sabato

Riapre il parcheggio
di piazza Corrubbio
con 110 posti auto

Condividi la Notizia