La storia del virus
in laboratorio
accende la rete

25.03.2020

Un servizio del telegiornale di Rai 3, che nella rubrica scientifica «Tg Leonardo» annunciava già nel 2015 la creazione di un «virus» da pipistrelli e topi nei laboratori cinesi, nella puntata del 16 novembre 2015.

 

La sua diffusione ha scatenato le reazioni della rete

 

Nel servizio si parlava di un virus creato innestando una proteina presa dai pipistrelli, in un virus Sars della polmonite umana. L'obiettivo era la ricerca, ma - chiede il giornalista Rai - «vale la pena rischiare?». Oggi avrebbe la risposta: «L'ultima scemenza è la derivazione del coronavirus da un esperimento di laboratorio», commenta infatti su Twitter il virologo Roberto Burioni. «Tranquilli, è naturale al 100%, purtroppo». E per avvalorare l'affermazione Burioni allega al post un link a uno studio della rivista scientifica Nature.

 

 

CORRELATI