Da Fei a Banca Etica
50 milioni
per imprese sociali

29.06.2017

Il Fei, Fondo europeo per gli investimenti e Banca Etica hanno firmato il primo accordo di garanzia per l'imprenditoria sociale in Italia nell'ambito del programma dell'Unione europea per l'occupazione e l'innovazione sociale. L'accordo permetterà a Banca Etica di offrire un totale di 50 milioni di euro a 330 imprenditori sociali nei prossimi 5 anni, a favore di imprese sia spagnole che italiane.

 

Le imprese sociali, comprese quelle che impiegano persone con disabilità, disoccupati di lungo periodo, migranti e richiedenti asilo, potranno beneficiare, nell'ambito del programma sostenuto dall'UE, di prestiti a un tasso di interesse ridotto, con requisiti ridotti in materia di garanzie reali.

 

Banca Etica si concentrerà su una vasta gamma di settori dell'imprenditoria sociale, mirando in particolar modo alle start-up innovative a orientamento sociale, alle imprese agricole sociali e alle società che operano sfruttando l'efficienza energetica e la tecnologia delle fonti energetiche rinnovabili. Fornendo loro un maggiore e più facile accesso ai finanziamenti, si contribuisce allo sviluppo delle imprese sociali in settori chiave per l'inclusione sociale.

Primo Piano
Turisti a Verona a Ferragosto (Brusati)
 
Oltre 26mila presenze - FOTO E VIDEO

Ponte di Ferragosto
Verona fa il pieno
di turisti

Condividi la Notizia
 
Nuove tecnologie in arrivo

Droni su Verona
per sterminare
le zanzare

Condividi la Notizia
 
Il calciatore tornato nella sua città

Balotelli al Brescia
«Paura di fallire?
Zero. Sto bene»

Condividi la Notizia
 
A settembre le scelte sui nuovi nomi

Dove abiti
a Verona?
In via Elvis Presley

Condividi la Notizia