Donna uccisa in casa a Jesi, fermato un 25enne

03.07.2020

È al momento in stato di fermo M.S., il 25enne sospettato di avere aggredito una coppia di anziani nella loro casa di Jesi e di avere ucciso Fiorella Scarponi, di 69 anni, colpendola alla gola con un frammento di vetro. La sua posizione è al vaglio degli investigatori e se dovessero emergere «sue responsabilità, sarà arrestato».

 

Lo ha detto il comandante provinciale dei carabinieri di Ancona Cristian Carrozza ai giornalisti. Si sta anche cercando di capire se il giovane conoscesse i due anziani. Il marito, Italo Giuliani, è in prognosi riservata all’ospedale di Torrette di Ancona

 

È al momento «senza movente» l’aggressione.  L’aggressore, che abita con la madre nella stessa zona, una quartiere dove ci sono palazzine da tre alloggi l’una, era «attenzionato» dalle forze dell’ordine, ha spiegato il colonnello Carrozza. «Stiamo verificando anche eventuali problemi psichiatrici - ha aggiunto - se fosse in cura e da quanto tempo».

 

Sembra che già in passato avesse tentato di entrare in altre abitazioni. In ogni caso non ha cercato di rubare nulla, per questo il comandante dei carabinieri ha parlato di un’aggressione «fine a se stessa». L’arma del delitto è «probabilmente un pezzo di vetro» della porta finestra che il giovane aveva sfondato, e con il quale ha sferrato un fendente, colpendo la vittima alla gola.

CORRELATI