Coronavirus, Veneto
contagi saliti a 43
Zaia: «Sotto controllo»

25.02.2020

Sono sette le vittime per il Coronavirus in Italia: la settima persona è un 62enne di Castiglione d'Adda, già dializzato e con patologie pregresse, mentre la sesta era un ottantenne di Castiglione d'Adda morto all'ospedale Sacco di Milano, che era stato precedentemente ricoverato a Lodi per infarto.

 

IL BILANCIO ALLE ore 12. Sono 42 i pazienti affetti da Coronavirus accertati in Veneto. Lo ha riferito il presidente regionale Luca Zaia, nella sede della protezione civile a Marghera. «Ventotto - ha aggiunto Zaia - sono nel cluster di Vò, sei sono a Venezia, uno a Mira; per altri due accertati è ancora da decidere la località a cui indirizzarli. La situazione è sotto controllo - ha concluso - ora partiremo anche con una serie di spot di sensibilizzazione sulle norme per difendersi da eventuali contagi».

 

ZAIA. «Chiediamo una rielaborazione delle direttive ufficiali dell’Iss in modo tale che sia chiaro e stringente - e non ci sia margine per interpretazioni- il metodo di comportamento da parte di tutti», ha affermato il presidente del Veneto Luca Zaia.

 

Sono 206 casi e 6 vittime in Lombardia; 38 casi e una vittima in Veneto; 18 casi in Emilia Romagna, 3 in Piemonte e nel Lazio, uno in Alto Adige, e ora uno in Sicilia. Un caso sospetto di a Firenze: si tratta di un italiano rientrato da Singapore, ricoverato in isolamento all’ospedale di Santa Maria Nuova. Per lui si attende l’esito dei test. Positivo un medico italiano in vacanza a Tenerife. Controlli su un’altra italiana in Cile. Rientrati gli italiani che non sono voluti sbarcare alle Mauritius, che imponevano la quarantena.

 

 

Il Paese è il terzo al mondo per numero di casi dopo Cina e Corea del Sud. I contagi confermati sono al momento tutti al Nord. . Revocato il blocco dei treni con l’Austria.  Stanziati dal Governo altri 20 milioni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CORRELATI
Primo Piano
Operatori nel reparto di malattie infettive al Policlinico
 
 
In Veneto sono 662 morti e 11.588 casi finora

Verona, rallentano
ricoveri e nuovi casi
Quasi 200 vittime

Condividi la Notizia
 
Reportage dal reparto Malattie infettive

A Borgo Roma dove
i malati «ci parlano
con gli occhi»

Condividi la Notizia