Ad Arquata l'edificio
costruito dagli alpini
Verona presente

Un momento dell'inaugurazione
Un momento dell'inaugurazione
14.04.2019

Inaugurato questa mattina ad Arquata del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno, il Centro polifunzionale dell’Ana, costruito con pochi mesi di lavoro dai volontari delle Sezioni alpine e a cui la sezione veronese ha contribuito con circa 170mila euro.

Tre anni fa il terribile terremoto che sconvolse questi territori.

 

L’edificio di Arquata, costruito davanti un piccola piazza in cui sorge il monumento del gruppo Alpini che ha resistito al sisma, è destinato a tre attività: una sala polifunzionale di 80 posti per eventi e dibattiti, tre uffici per professionisti che hanno perso il loro ambiente di lavoro e la sede del Gruppo alpini locale.

L’edificio è in regola con le moderne regole antisismiche, corredato delle necessarie dotazioni termiche ed impiantistiche.

«La gioia per aver visto finalmente concretizzarsi quest’opera dopo immense lungaggini burocratiche è tanta», spiega il presidente dell’AnaVerona Luciano Bertagnoli, ad Arquata del Tronto insieme al vice presidente Fausto Mazzi e ai consiglieri di zona Loris Pellizzato, Mincio, e Massimo Venturini, Valpolicella. 

 

A poche ore dal violento terremoto squadre di volontari erano partite verso le zone più colpite contribuendo attivamente alle prime operazioni di soccorso e intervento. Quasi contemporaneamente, sul territorio, si era messa in moto la macchina della solidarietà che ha portato a raccogliere la somma.

CORRELATI