Ponte di Genova, a due anni dal crollo
il nuovo viadotto: e c'è un po' di Verona

L'arcobaleno sul nuovo Ponte di Genova
L'arcobaleno sul nuovo Ponte di Genova
03.08.2020

Con il taglio del nastro tricolore, il Capo del Governo Giuseppe Conte ha inaugurato ufficialmente il ponte «Genova San Giorgio». Al momento del taglio ha partecipato anche una delegazione di operai.

 

Piove a dirotto sull'inaugurazione, come pioveva a dirotto il giorno del crollo. Poi, mentre arrivava il premier Giuseppe Conte, è uscito uno splendido arcobaleno su Genova. Mattarella ha incontrato i familiari delle vittime in prefettura: «L’inaugurazione del Ponte non è la chiusura di quanto avvenuto ma la conseguenza di quanto avvenuto. Ed è un modo di ricordare la tragedia: chiunque vedrà il Ponte a Genova avrà sempre in mente che il Ponte è lì perché un altro ponte è crollato. E sicuramente lo ricorderà la Repubblica», ha detto il presidente.

 

----

Oggi l’inaugurazione del nuovo ponte di Genova, con Mattarella e Conte. Tre minuti di silenzio seguiranno la lettura dei nomi delle 43 vittime del crollo del Morandi, 2 anni fa. Ci saranno tra gli altri anche il sindaco e commissario straordinario Bucci, il governatore Toti e l’architetto Piano. «È il simbolo di una nuova Italia che si rialza», commenta il premier.

 

C'è anche un po' di Verona nella ricostruzione del ponte che si chiama Genova San Giorgio: la parte strutturale del progetto è della ex Cordioli di Valeggio, che fa parte di Fincantieri Infrastructures.

 

LA DIRETTA

 

 

CORRELATI