Unilever annuncia
il licenziamento
di 76 dipendenti

I lavoratori davanti alla Unilever
I lavoratori davanti alla Unilever
Valeria Zanetti30.05.2019

Ad un anno dalla chiusura della vertenza che ha provocato 28 esuberi, Unilever Manufacturing Italia srl comunica nuovi tagli per lo stabilimento veronese di Sanguinetto.

L’apertura della procedura di licenziamento collettivo parla di 76 posti di lavoro da cancellare «nel minor tempo possibile» ed è stata inviata poche ore fa in posta elettronica certificata a sindacati di categoria, Rsu di stabilimento, ispettorato del lavoro, Direzione lavoro della Regione.

Lo stabilimento della Bassa produce dadi da brodo, dadi granulari, risotteria e confetture e dà lavoro a 161 addetti.

La divisione food della multinazionale mostra i segni di difficoltà più evidenti. Il settore dei dadi tradizionali, in cui opera anche lo stabilimento scaligero, ha registrato a livello europeo la flessione dei ricavi più marcata, pari a circa il 10% circa.

«Unilever ha deciso quindi di concentrare la produzione europea in Portogallo», si legge nella comunicazione di apertura della procedura di licenziamento collettivo. Sindacati e Rsu stanno valutando azioni di protesta.

Primo Piano
Operazioni recupero salma nel porto a Bardolino (Joppi)
 
A Bardolino, corpo senza vita in acqua

Soffoca la moglie
malata e si suicida
Recuperato nel lago

Condividi la Notizia
 
Un centinaio di persone a terra

Stop al treno
affollato, caos
a Porta Vescovo

Condividi la Notizia
 
I dati dei contagi sono incoraggianti

Riapertura totale
del Paese
dal 3 giugno

Condividi la Notizia