Melegatti, fermi
i due stabilimenti
«Pandoro a rischio»

04.10.2017

La Melegatti rischia di trovarsi con problemi produttivi in vista delle prossime festività. L’allarme arriva dai dipendenti che da alcuni giorni sono in sciopero e stamane hanno dato vita a una manifestazione davanti al municipio di San Giovanni Lupatoto, mentre i dirigenti sindacali e i componenti della Rsu incontravano il sindaco Attilio Gastaldello che si è attivato per fissare un incontro con la proprietà. 

 

«A San Martino Buon Albergo - ha detto Paola Salvi, segretario della Flai-Cgil, in riferimento a uno dei due siti produttivi dell’azienda - hanno addirittura coperto con il nylon i macchinari». Sono 90 gli addetti tra lo stabilimento storico di San Giovanni Lupatoto e quello di San Martino Buon Albergo. A quelli a tempo indeterminato si aggiungono poi circa 200 stagionali. I lavoratori denunciano di non aver ricevuto lo stipendio di agosto e al momento neanche quello di settembre. 

 

«È un momento di crisi, l'avevamo previsto, lo stiamo attraversando - sostiene in una nota l'Ad Emanuela Perazzoli - con il mese di novembre riprenderemo quota come deve essere e come è sempre stato. Il Natale 2017 è alle porte e gli italiani lo trascorreranno con Melegatti come è tradizione dal 1894».

 

CORRELATI
1 2 3 4 5 6 >