La «seconda guerra
fredda» di Rampini
a Casa Athesis

08.01.2020

Federico Rampini, scrittore, corrispondente di Repubblica, esperto di Stati Uniti e Cina, per l’Incontro con l’autore organizzato da Banco Bpm nella sala convegni di via San Cosimo ha presentato il suo ultimo saggio La seconda guerra fredda. Lo scontro per il nuovo dominio globale.

 

Prima l'intervista a RadioVerona con Maurizio Battista.

 

In serata ha partecipato a un incontro all’istituto Copernico-Pasoli in via Dalla Corte 15. Rampini aiuta a capire che cosa sta accadendo tra due superpotenze, Usa e Cina: è cominciata la seconda guerra fredda e sarà profondamente diversa dalla prima: l’economia e la finanza, la scienza e la tecnologia, i valori politici e la cultura, ogni terreno viene investito da questo nuovo conflitto di cui abbiamo avuto alcune anticipazioni con la guerra dei dazi e la battaglia con il 5G che ha visto gli Usa mettere nel mirino Huawei.

 

A quindici anni dai suoi best-seller Il secolo cinese e L’impero di Cindia, Federico Rampini torna ad attaccare gli stereotipi, ci costringe a rivedere i luoghi comuni, ci apre gli occhi. Il mondo è cambiato molto più di quanto gli occidentali si rendano conto. Il tramonto del secolo americano e la possibile transizione al secolo cinese bruciano le tappe. Ci siamo distratti mentre la Cina subiva una metamorfosi sconvolgente: ci ha sorpassati nelle tecnologie più avanzate, dall’intelligenza artificiale alle innovazioni digitali.

CORRELATI