Le mascherine che aiutano a combattere il cancro

La mascherina dipinta dalla D'Andrea
La mascherina dipinta dalla D'Andrea
Michela Pezzani18.05.2020

Il presidio mascherina protettiva anti Covid 19 dipinto nelle opere dell'illustratrice e scenografa pugliese, Valentina D'Andrea, nelle fogge più svariate tra cui il modello tricolore Mascherina italiana, è un messaggio di responsabilità, coraggio e unione fra i cittadini al tempo del Coronavirus, ma non solo.

Oltre a sensibilizzare sulle precauzione da tenete riguardo il Covid 19 aiutano la ricerca sul cancro attraverso l'associazione scaligera La cura sono io di Maria Teresa Ferrari. Artefice dell'accessorio dipinto nei suoi quadri le cui riproduzioni sono reperibili al pubblico alla libreria Il Minotauro in formato stampe e calendari, è appunto la pittrice di Lecce amica di Verona, ospite nella nostra città poco prima dello scoppio della pandemia.

 

Proprio alla libreria Il Minotauro la D'Andrea, 42 anni, ha parlato del suo impegno nel volontariato attraverso la passione per il disegno e in ogni suo opera sviluppa un racconto sociale di tutela e rispetto che non vale solo per i principali soggetti femminili dei suoi disegni, ovvero le donne, ma si esprime a favore di tutti. Parla senza parole la galleria di ritratti della D'Andrea che piacciono anche ai bambini per l'aspetto favolistico che trasmettono partendo dalla realtà di chi si guarda allo specchio, per scrutare non solo la propria fisionomia ma l'anima e dialogare col prossimo, saper ascoltare gli altri, alimentare empatia e solidarietà.

"I disegni che prima del Coronavirus ho sempre fatto a viso libero, mi hanno chiesto di essere messi sulla carta bianca con la mascherina da quando tutti noi stiamo vivendo questo dramma" ha scritto Valentina a commento delle sue ultime opere tra cui appunto Mascherina italiana.