Scoperto soltanto il 5% delle rovine

26.01.2020

A camminare tra le rovine di Jerash si sentono ancora le grida dei commercianti, l’odore delle carni e delle spezie in vendita. A trionfare all’ingresso della cità antica, l’arco di Adriano edificato nel 129 d.C. in onore dell’imperatore Adriano, un arco di trionfo che simboleggiava il potere della città. Poco più avanti l’anfiteatro greco, con la sua splendida acustica e le sedute, ancora intatte. E poi ancora, la piazza ovale, le colonne, le fontane ormai prive d’acqua. E c’è ancora molto da scoprire, se corrisponde al vero che è stato riportato alla luce soltanto il 5% di quel mondo antico e della sua accogliente città.