Relax e coccole C’è la “babymoon” per futuri genitori

L.D. 16.02.2020

Si chiama babymoon ed è l’ultima fuga a due prima del lieto evento a base di coccole e piccoli lussi. Questa tendenza importata dai Paesi anglosassoni (ci hanno pensato il principe Harry e Meghan Markle) si sta trasformando in un trend anche in Italia e mette al centro la coppia che decide di prendersi del tempo da sola, a tutto relax, prima dell’arrivo del bebè. Gli ingredienti perfetti della babymoon, magari da organizzare durante il secondo trimestre, in un periodo più rilassante per la coppia, sono una Spa per mamme e papà in attesa dove rilassarsi, cibi buoni del territorio, e poi natura incontaminata e aria pura. Salute della neo mamma permettendo, infatti, il «last hurrah» (com’è ironicamente definito negli Usa) può rappresentare un utilissimo break mentale e fisico per entrambi i futuri genitori. E considerato che il divieto di salire a bordo di un aereo scatta generalmente alla 36esima settimana, ed escludendo spostamenti faticosi, la formula vincente è quella che associa il comfort del resort ai trattamenti benessere di una beauty farm. In Val di Fleres, a pochi chilometri da Vipiteno e dal Passo del Brennero, questa il babymoon si può fare al Feuerstein Nature Family Resort, che da quest’anno propone un pacchetto pensato per coccolare i futuri genitori. In un’area senza traffico ma raggiungibile in auto (siamo in Alto Adige a circa 1.250 metri di altitudine) e grazie ad un know-how in fatto di wellness e famiglie, il nuovissimo pacchetto comprende l’accesso alla mountain Spa (3.000 mq) con scenografico idromassaggio, yoga loft che si apre nella pace dello scenario circostante. Inclusa nel pacchetto l’area benessere, lo speciale massaggio «Nuova Vita» effettuato da un terapista esperto e la pensione 3/4 curata dalla chef altoatesina Tina Marcelli.