In bicicletta tra le ville fino a Noventa

12.01.2020

La ciclabile della Riviera Berica, 36 chilometri pianeggianti da Vicenza a Noventa Vicentina (ulteriori info su www.vicenzae.org) è untracciato in asfalto dotato di ottima segnaletica. Il percorso si sviluppa totalmente in piano e non presenta difficoltà di rilievo, rendendola destinazione ideale di famiglie e cicloturisti di qualsiasi gamba. Per i biker più tosti può viceversa servire da raccordo per alcuni anelli in mtb lungo la Riviera Berica. La pista ha inizio a Porta Monte e, come spesso accade, il segmento urbano non ha granché da offrire. Ma conviene non aumentare troppo l’andatura perché ancora prima di aver lasciato Vicenza si incrocia la Rotonda, regina delle ville palladiane. Si pedala quindi in direzione sud verso l’abitato di Campedello. Una volta arrivati a Longare è di notevole interesse la strada dei Vini Berici, un extra di circa 30 chilometri con destinazione Sossano lungo le strade nervose e bellissime ai piedi del rilievo Berico. La dritta vale soprattutto per i cicloturisti che hanno più gamba perché ci sono salite impegnative. La pista ciclabile, invece, continua a seguire rettilinei perfetti e lunghissimi. Più avanti, in località Ponte di Barbano, il percorso si scosta dai Colli Berici. Siamo ormai in prossimità di Noventa Vicentina, capolinea di questa ciclabile. Prima di pensare al ritorno a casa, però, è d’obbligo una visita a villa Barbarigo-Loredan-Rezzonico e alla Chiesadei Santi Vito, Modesto e Crescenzia, con la pala d’altare di Giambattista Tiepolo. andrea.mason@ilgiornaledivicenza.it