Il Cammino delle Apparizioni

Un passaggio nella tappa tra Thiene e Cogollo
Un passaggio nella tappa tra Thiene e Cogollo
09.02.2020

Il Cammino delle Apparizioni è un percorso che unisce, in cinque tappe, alcuni Santuari Mariani, dove avvennero nel corso dei secoli, dal Quattrocento al Settecento, famose apparizioni della Vergine Maria a gente umile, ma ricca di fede. Il percorso attraversa le province di Vicenza e Trento, nel territorio delle diocesi di Vicenza, Padova e Trento. Prima di entrare nei dettagli, le proposte. Il percorso in 5 tappe da Vicenza a Montagnaga di Pinè misura complessivamente 102,5 km. Il cammino in 7 tappe con i collegamenti da Lonigo a Trento è lungo 146,5 km. Il tracciato, sempre in 7 tappe ma con la variante chiese di Zugliano, sale a 153,40 km. L’itinerario si può percorrere a piedi ma anche in mountain bike con alcune varianti. Nei mesi invernali, per la presenza di neve e ghiaccio, non è interamente fruibile. Il Cammino riprende una tradizione antica delle popolazioni della Valle dell’Astico in provincia di Vicenza, da sempre devote alla Madonna di Monte Berico di Vicenza e alla Madonna di Montagnaga di Baselga di Pinè. Inoltre una particolare attrazione e devozione è sempre stata rivolta dalle genti della Pedemontana alla Madonna dell’Olmo di Thiene, che ricorda l’apparizione della Vergine alle pastorelle e al povero Simone di Centrale. Il Cammino delle apparizioni riprende e riscopre uno degli itinerari frequentati dai pellegrini nel Medioevo per la discesa dal Nord Europa verso Roma, culla della cristianità. Nelle terre della valle dell’Astico donate al vescovo di Padova sin da epoca antichissima, transitavano infatti dal trentino i pellegrini, che scendendo verso la valle, sostavano nella tappa obbligata di Brancafora di Pedemonte, dove si venerava un’antica immagine della Madonna e dove trovavano ristoro e rifugio nell’antico ospizio, ancora oggi visibile. Pochi chilometri più sotto a San Pietro Valdastico vi era un altro ospizio per i pellegrini e nella chiesa di Forni Valdastico una veneratissima Croce, giunta miracolosamente a Vicenza con una piena dell’Astico e ora al Museo Diocesano; a qualche decina di chilometri a Thiene, un altro ospizio per i pellegrini è ricordato nelle cronache. Il Cammino delle Apparizioni permette in cinque tappe, per una lunghezza di poco più di 100 chilometri, di collegare il Santuario della B.V. di Monte Berico di Vicenza, luogo di straordinaria devozione, tanto da essere riconosciuto come il santuario più visitato del Veneto, al santuario di Montagnaga di Baselga di Pinè, il santuario mariano più frequentato nel Trentino. Il cammino attraversa la pianura vicentina, costeggiando l’argine del Bacchiglione e passando per le risorgive del Bosco di Dueville raggiunge il santuario di S. Maria dell’Olmo di Thiene; risale le colline delle Bregonze nella pedemontana vicentina e per la valle dell’Astico si inerpica fino all’altopiano trentino di Lavarone e ridiscende verso la zona dei laghi di Levico e Caldonazzo fino all’ultima salita verso Baselga di Pinè. Il pellegrino può richiedere la credenziale, sulla quale andranno posti i timbri, già predisposti nei luoghi più significativi del percorso. Sito ufficiale: www.associazionecamminopassodopopasso.org.