Comfort, stile e batterie per la rivoluzione C4

30.06.2020

Un'autentica rivoluzione, nello stile e nella filosofia. Citroen C4 cambia in tutto, tranne che nel nome. La casa transalpina ha diffuso le prime immagini della sua nuova vettura media, che verrà proposta sia con motorizzazioni tradizionali a benzina e gasolio che in una variante elettrica, sfruttando la piattaforma Cmp, già vista su Peugeot 2008 e DS3 Crossback. Quest'ultima versione, denominata e-C4, dovrebbe montare lo stesso pacco batterie da 50 kW delle «cugine» che le garantirebbe un'autonomia superiore ai 300 chilometri, per una potenza complessiva di 136 cavalli. Il design è un salto in avanti di anni luce, caratterizzato da linee che uniscono in un unica soluzione le tradizionali due volumi hatchback alle crossover e suv coupé di medie dimensioni.La nuova C4 anticiperà il nuovo corso stilistico della casa francese affidandosi a un frontale inedito e molto personale, ma con stilemi in pieno stile Citroen, come la tripla linea di gruppi ottici uniti dalla calandra che mette in risalto il double chevron, il simbolo degli ingranaggi che rappresenta da sempre il logo del marchio transalpino.Le fiancate sono snelle, i passaruota muscolosi, il tetto spiovente, ricordando da vicino alcuni dei gioielli sfornati negli anni Settanta, a partire dalla mitica Ds. La dinamicità delle linee viene ripresa nel posteriore con uno spoiler sistemato subito sopra la coda e l'originale taglio dei fari.Su strada C4 punterà, come da tradizione, sul comfort di marcia grazie anche alle sospensioni progressive idrauliche, denominate Progressive Hydraulic Cushions, dotate di finecorsa idraulici, dai quali deriva la maggiore progressività nell'assorbimento delle asperità. A bordo l'auto sarà iper connessa con una plancia caratterizzata da due display per visualizzare tutte le informazioni della strumentazione e l'infotainment oltre all'head-up display. I comandi fisici saranno ridotti al minimo, come nelle funzioni secondarie e per la regolazione del climatizzatore, oltre ai tasti sul volante multifunzione. Il resto sarà touch. Annunciati molti i vani portaoggetti, di varie tipologie, dimensioni e usi differenti.Citroen ha inoltre annunciato che nei prossimi giorni fornirà altri dettagli sulla sua nuova «creatura», con una «World Première» per la zona di fronte al passeggero anteriore.