Dalla Smart alla Fiat 500
i motori mettono la spina

Alfa Romeo Tonale
Alfa Romeo Tonale
07.01.2020

Con il nuovo anno arriva una montagna di novità tra le auto, tra nuovi modelli e restyling, con suv, crossover e vetture elettrificate – tra elettriche pure, ibride plug-in e «tradizionali» – a dominare la scena. Una svolta «green» dovuta anche alle nuove normative sulle emissioni che prevedono un limite di 95 grammi di CO2 per chilometro a partire dal 2020 (ma solo dal 2021 a pieno regime) come media emessa dalle auto immatricolate. L'inizio dell’anno sarà contrassegnato dall’arrivo, a gennaio, della nuova Smart in versione elettrica e dalla nuova Renault Zoe, altra city car a zero emissioni, alla sua seconda generazione. Il 2020 parte anche con la controffensiva «ibrida» di Mercedes su Classe A, nella versione A250 con doppio motore 1.3 turbo benzina da 160 cavalli ed elettrico da 102. Agguerrita pure Ford che presenterà la nuova Puma, che rispetto alla coupé sportiva degli anni ’90 riprende solo il nome. La seconda generazione infatti è un crossover compatto con versione ibrida. E ci sarà spazio per la rinnovata Kuga, che estenderà la gamma a motorizzazioni mild hybrid e plug-in. Kia non sta a guardare e a febbraio è pronta all’offensiva con la e-Soul, in declinazione a batterie con diverse autonomie in base alla capacità delle batterie. In casa Skoda tutto è pronto per il debutto di Kamiq a metano, mentre per Peugeot è giunto il momento di lanciare sul mercato la 3008 ibrida plug-in, disponibile anche a quattro ruote motrici. Sale l’attesa pure per l’ottavo capitolo della Volkswagen Golf, prevista a marzo, in versione a due volumi oltre che station wagon. Nella casa di Wolfsburg c’è grande fermento pure per l’iD.3, l’elettrica «per il popolo» il cui prezzo base dovrebbe rimanere sotto i 30mila euro. Nella seconda parte del 2020 ci sarà un certo fermento pure alla Seat con l’arrivo della E-Born, altra sport utility elettrica, e della nuova Leon, la versione plug-in del suv Tarraco e la performante Formentor del brand Cupra. Audi invece punterà molto sulla nuova A3, sul restyling di Q5 e sull’elettrica Q4 e-tron. A marzo debutteranno pure la Mini elettrica e la Opel Corsa-e, a zero emissioni. In arrivo Mitsubishi Space Star, anche a gpl, e Land Rover Defender. La primavera sarà ricordata anche per l’arrivo, ad aprile, della nuova Skoda Octavia, pure plug-in, e Seat Leon ibrida. Aria nuova anche in casa Bmw con la serie 2 Gran Coupé e X1 plug-in. Anche per il gruppo Fca il 2020 sarà un anno importante con l’arrivo della Fiat 500 elettrica, affiancata da un’altra alternativa «sostenibile» con propulsore mild-hybrid. Sale la curiosità anche per l’Alfa Romeo Tonale, il nuovo suv del Biscione, che verrà proposto anche in versione ibrida, ma la cui commercializzazione dovrebbe slittare al 2021. Per la fine di quest’anno invece si spera di vederla almeno in carne ed ossa prima dell’avvio delle vendite. Ancora novità «green» in casa Jeep con Compass, Renegade e Wrangler. Nei lanci previsti a giugno la nuova Toyota Yaris sarà una delle protagoniste indiscusse, mentre Volvo alzerà il velo sulla XC40, la prima compatta crossover a zero emissioni della casa svedese. Dopo l’estate la scena dei nuovi arrivi avrà tra le regine l'originale Honda-e e la tecnologica Mazda MX-30, entrambe elettriche e con personalità da vendere, oltre alla Ford Mustang Mach-e. (em.zan.).