Ralph Lauren dona
abbigliamento
per gli ospedali

Ralph Lauren
Ralph Lauren
18.04.2020

Ralph Lauren si impegna in Italia a sostegno delle iniziative di contrasto della pandemia da Coronavirus attraverso una donazione e un appello di raccolta fondi a favore dell’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) che consentano ai malati di tumore di ricevere le cure necessarie.

 

Lo stilista ha predisposto inoltre una donazione di 35.000 capi di abbigliamento per il personale sanitario in prima linea e pazienti di COVID-19 degli ospedali italiani in collaborazione con la Croce Rossa Italiana - Comitato di Milano. I fondi contribuiranno all’allestimento di un laboratorio di ricerca per l’analisi dei prelievi, e allo sviluppo di test diagnostici per la rapida individuazione di COVID-19 nei pazienti e nel personale medico in prima linea.

 

Andranno inoltre a favore dell’approvvigionamento di dispositivi medici chiave, come i ventilatori polmonari. «Il 20% dei pazienti morti di COVID-19 nel nostro Paese aveva un cancro attivo. E alcuni gruppi di pazienti infetti sono a più alto rischio di sviluppare gravi malattie respiratorie.

 

La nostra missione è quella di proteggere i nostri pazienti dal rischio di infezione e garantire un trattamento adeguato della loro malattia. Il primo obiettivo è quello di mantenere il nostro ospedale come luogo sicuro, testando il coronavirus nel personale sanitario e nei pazienti», ha dichiarato Pier Giuseppe Pelicci, Presidente del Dipartimento di Oncologia Sperimentale (DEO) dell’Istituto Europeo di Oncologia. Le iniziative fanno parte dei 10 milioni di dollari stanziati dalla Ralph Lauren Corporate Foundation in supporto dei suoi dipendenti, del Fondo di risposta solidale COVID-19 dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, del Council of Fashion Designers of America (CFDA) / Vogue Fashion Fund, e degli istituti oncologici internazionali che si stanno prendendo cura delle persone affette da tumori, particolarmente vulnerabili in questo momento.