L’oleandro che sporge
e il baobab con le scimmie

La Posta della Olga
La Posta della Olga
Silvino Gonzato25.06.2020

Mi telefona la Mariuccia di Ponte Crencano, scrive la Olga. «Te sè che mi gò l'orto - mi dice - e che a drio el muro ch'el dà su la strada gò un par de bei oleandri...». «Sì che lo so - le rispondo - ma cóntemela in prèssia parché son drio a métar su el minestrón co' le codeghe». «Co' sti caldi?» mi chiede meravigliata. «Sì - le rispondo - a mi e al me Gino el ne piàse anca d'està e dopo magnà se fémo 'na docia freda par soràrse, ma dìme dei oleandri». La Mariuccia mi racconta che un anonimo ha chiamato i vigili che le hanno fatto tagliare i rami ombrosi carichi di fiori che sporgevano sul marciapiede della pubblica via. «Pecà - le dico - perché iè così bèi da védar i oleandri che i scavàlca i muri che te vién vóia de alsàr el naso par nasàrli ma ghe sarà un ordinamento comunale...». «El ghe sarà - mi risponde - ma mi digo che la gente l'è propio carognosa a ciamàr i vigili. Nissùn el l'à mai ciamà par el pomàr e el figàr del me vissìn de casa. I scavalca el muro anca quei ma la gente la tase parché la ciàva pomi e fighi ancora prima che i maùra». Dico alla Mariuccia che forse l'anonimo è sbrissiàto su un fiore di oleandro ed è per questo che ha chiamato i vigili. «Sperémo che el se sia róto el cul» mi fa». «Non credo - le rispondo - parché, se no, te avaréssi dovù pagàrghe el cul novo che par certa gente el val più de la testa». Avevo appena letto sul giornale che il premier Conte da le braghe cónte vuole spendere un miliardo di schei europei per un milione di alberi da piantare qua e là, ma se alla gente non piacciono le strade ombrose e fiorite è meglio che i schei li dia a chi ha perso il lavoro per il lockdàun. El botanico Bobo Bruscànso sostiene che con mille euro si compra una sequoia di ottanta metri di altezza e che sul conto ti danno un baobab con sopra un s-ciàpo de sìmie. Lo riferisco alla Mariuccia la quale mi dice che il baobab ce l'ha già perché le è stato regalato dall'assessorina Pippi Calzelunghe con il progetto "Ridiamo un sorriso alla pianura padana" ma che gliel'hanno recapitato senza scimmie. «Che sia el caso - mi fa - che ghe scriva a la Pippi parché la me zónta anca le sìmie?». «Dirìa de no - le rispondo - Tièn conto che le sìmie le fa ciàsso e pó el Comune l'à finìo el bàdget».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo Piano
Conferenza stampa Luca Zaia 3 agosto
 
 
La conferenza stampa di Zaia e Nocini

«Prove di vaccino
a Verona: pronto
a Natale 2021»

Condividi la Notizia
 
Fino a tutto martedì 4 agosto

Allerta meteo
per grandinate
e vento forte

Condividi la Notizia