Non solo tè delle 5
Ora spopola
il “wonderful time”

Il tè non è più solo «delle cinque». Quattro italiani su dieci  lo gustano a metà mattina, tre prima di dormire
Il tè non è più solo «delle cinque». Quattro italiani su dieci lo gustano a metà mattina, tre prima di dormire
04.01.2019

Da classico rituale del pomeriggio, com’è usanza nel Regno Unito, a routine diffusa lungo tutta la giornata. Ecco il «Wonderful Time», una nuova tendenza abbracciata da tutti coloro che amano bere tè, tisane o infusi, da soli o in compagnia, in qualsiasi momento, luogo e situazione, che di fatto la tendenza che sdogana il classico «appuntamento delle 5». Dai personaggi dello star-system, come per esempio Miranda Kerr e Jessica Alba, a libri ad hoc, passando attraverso i film hollywoodiani: tanti sono i casi che testimoniano questo stile di vita. E gli italiani? Quasi 4 su 10 (38%) bevono tè o tisane ogni giorno, mentre il 42% dalle due alle tre volte a settimana. Uno su 3 (31%) lo fa da solo, contro il 48% che preferisce condividere questo momento con gli amici. La tendenza, inoltre, è diffusa anche nell’universo maschile, dato che, contro ogni pronostico, il 41% degli amanti degli infusi è uomo. È quanto emerge da uno studio di Clipper, condotto con metodologia Woa (Web Opinion Analysis), attraverso un monitoraggio su circa 1.500 italiani, uomini e donne di età compresa fra i 20 e i 55 anni. Quattro italiani su 10 (42%) dichiarano di bere tè e tisane dalle due alle tre volte a settimana, mentre il 38% lo fa ogni giorno. L’11%, invece, ne consuma una tazza «tutte le volte che mi viene voglia» e quasi 1 italiano su 10 (9%) solo nei weekend, quando ha più tempo per sé rispetto agli altri giorni della settimana. In che momento della giornata? Tre italiani su 10 (32%) durante il pomeriggio, mentre il 27% prima di andare a letto. Quattro su 10 (41%) confessano di bere una tazza di tè o tisana verso metà mattina, contro il 23%, più tradizionalista, legato alla colazione. Il 46%, inoltre, ammette di prenderlo con un paio di zollette di zucchero, mentre il 41% con una fetta di limone ed il 36%, invece, confessa di berlo liscio, senza aggiungere nulla. Un italiano su 5 (24%), infine, ama aggiungere un cucchiaino di miele, mentre solo il 4% rimane fedele alla tradizione inglese in cui viene aggiunto un po’ di latte. Dove è solito berlo? Quattro italiani su 10 (41%) sorseggiano il tè e tisane, direttamente dal thermos, quando si trova al lavoro, mentre il 31% lo fa sui mezzi pubblici prima di recarsi in ufficio o in università. Il 29%, invece, quando fa attività fisica ed il 27% al bar. Poco più di 1 italiano su 2 (23%), infine, rimane fedele al luogo di casa. I gusti preferiti? Per quasi 3 italiani su 10 (29%) quello che va per la maggiore è il classico «English Breakfast», mentre il 24% confessa di sorseggiare del tè verde. Il 21%, invece, è un amante del gusto vaniglia ed il restante si suddivide fra un infuso di acai e ribes nero (11%), infuso biologico allo zenzero, limone e pepe (9%) ed infuso al sambuco ed ibisco (6%).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CORRELATI