I trend del 2019
sulle nostre tavole?
Una cucina «pacifica»

Il ceviche, ricetta dei Paesi dell’America Latina affacciati sul Pacifico
Il ceviche, ricetta dei Paesi dell’America Latina affacciati sul Pacifico
11.01.2019

Nel 2019 mangeremo più mango, frutti della passione, cocco e gamberetti; persino la pasta ai gamberetti e le tagliatelle di alghe. A prefigurare cosa accadrà sugli scaffali del supermarket sono 26 esperti di Whole Foods, catena distributiva ora di proprietà di Amazon, che da quattro anni delineano i dieci trend di consumo a tavola col risultato dichiarato di «aver risvegliato un’industria precedentemente stabile». Ad individuare la top ten un panel composito: ne fanno parte sommelier, cuochi, nutrizionisti, ispettori sanitari e responsabili acquisti. Secondo l’insegna Usa ci si aspetta anche di vedere ingredienti come la longganisa (salsiccia di maiale filippina), gamberetti essiccati, seppie e pasta di gamberetti nei menu dei ristoranti. Whole Foods annuncia perciò l’arrivo di prodotti ispirati ai frutti Pacific Rim come una vinaigrette tropicale di guava, ananas frizzante all’amarena, budino di mango e cocco al frutto della passione nonché barrette di frutta surgelate. Nuovi ceppi di probiotici, come il Bacillus coagulans GBI-30 e il Bacillus coagulans Mtcc 5856, stanno poi rendendo possibili applicazioni più stabili e stanno cominciando ad apparire nei punti di ristoro prodotti evocativi del salutismo a tavola come la granola, la farina d’avena, il burro di noci, le zuppe. Sempre più popolari inoltre le diete keto, paleo, senza cereali e persino «Pegan» (paleo + vegan). Ciononostante, secondo questi esperti, il grasso tornerà alla grande, a testimoniare un cambiamento nella mentalità dei consumatori. Non mancheranno break di gusto a base di pancette e cotiche che sembra sia la prossima grande tendenza. Ma le diete a più alto contenuto proteico e carboidrati al minimo continueranno e si espanderanno anche a nuove categorie nel negozio, tra cui barrette nutrizionali, snack di tutti i tipi, bevande al caffè vegane, cocco-cioccolatini ripieni di burro e persino nuovi sapori di ghee che spaziano dal dolce al salato. Tra le tendenze 2019 i nuovi gelati e i dessert surgelati e salati anche con formaggi artigianali. Sotto la lente anche le produzioni a base di canapa: le potenzialità sono alte ma a frenare la commercializzazione sono al momento divieti di coltivazione in diversi Paesi. Gli alimenti a base vegetale sono in aumento da un paio d’anni, ma gli esperti di Whole Foods prevedono che un numero ancora maggiore di persone sia tentato dagli spuntini a base vegetale. I loro palati, affermano, «bramano l’avventura e vogliono una pausa dalla carne, alla ricerca di modi per aggiungere sapori Umami salati in spuntini e pasti». Inoltre si amplia l’offerta di cibi surgelati, con basi innovative come avocado, hummus, tahini e acqua di cocco. Le verdure di mare poi sono un’altra tendenza per il 2019: in arrivo burri, crostate e tagliatelle d’alghe, snack soffiati fatti con semi di ninfea, alternative di tonno a base vegetale, pelli di salmone croccanti.