Muore asfissiato durante
la pulizia dell'autocisterna

L'autocisterna nella quale è morto il 44enne (Pecora)
L'autocisterna nella quale è morto il 44enne (Pecora)
 
Nicolò Vincenzi18.01.2019

È stato ritrovato questa mattina, intorno alla 12, il corpo senza vita di un trasportatore 44enne di origine bosniaca. Il cadavere si trovava all’interno dell’autocisterna posteggiata in un parcheggio in zona industriale a Villafranca.

 

L’uomo è morto per asfissia ancora ieri sera per dei residui di azoto presenti nella cisterna mentre puliva il mezzo, dopo un precedente carico. L’autotrasportatore lavorava per una ditta del bergamasco e avrebbe dovuto caricare la cisterna di palline di polistirolo questa mattina presso una ditta villafranchese.

 

L’allarme è scattato questa mattina quando la ditta di Bergamo ha contattato prima il suo dipendete - senza ricevere risposta - e poi lo stabilimento dove il mezzo avrebbe dovuto recarsi, ma non è mai arrivato. Il veicolo è stato individuato nel piazzale di via Pasubio, in zona industriale, grazie al gps. Sul posto sono accorsi gli agenti della Polizia locale di Villafranca e i Vigili del fuoco di Verona che hanno estratto il corpo senza vita.  

 

CORRELATI