Appello dell’Avis «Prima di partire donate il sangue»

V.L.09.08.2018

«I giovani costituiscono la certezza del futuro in ogni campo anche in quello della donazione di sangue». A dirlo è Ezio Scappini, presidente dell’Avis di Vigasio, che lancia l’appello: «Hai compiuto 18 anni? Non attendere altro tempo: diventa donatore di sangue o di midollo osseo; potrai dimostrare a te e agli altri di avere già capito il piacere e la gioia della solidarietà». Infatti è arrivata puntuale anche quest’anno, durante il periodo estivo, la prevedibile carenza di sangue, con gli ospedali in difficoltà che ogni giorno in Italia non riescono a soddisfare tutte le richieste. Tanto da mettere a rischio interventi e terapie per pazienti che hanno bisogno di sacche di sangue. «È naturale che il donatore in questi mesi pensi ad altro: la vacanza, il viaggio, i preparativi, il caldo», afferma Scappini. «I centri trasfusionali della nostra provincia sono costantemente contattati dagli ospedali per un continuo rifornimento di sangue: è noto a tutti che nel periodo estivo aumentano le percentuali di incidenti e di malori».Ed è proprio in questo periodo che al donatore di sangue, da qualche anno ormai, viene lanciato questo motto: «Prima di partire per la vacanza, vai a donare!». Continua il presidente Scappini: «Da un paio d’anni la nostra sezione ha aderito al servizio di chiamata organizzato a livello provinciale. Per evitare giacenze di prezioso sangue donato e non utilizzato, vengono mirate per le varie esigenze degli ospedali, le chiamate al donatore idoneo, ma anche ai donatori che senza motivo non donano più o che dopo aver superato il test per l’idoneità, non si sono ancora presentati ai centri trasfusionali per la loro prima donazione. I risultati positivi della sinergia», conclude il presidente dell’Avis Scappini, «si vedono anche nella nostra sezione». •