Comprare i libri e poi regalarli ad alunni e malati

Federica Valbusa 25.08.2018

Anche quest’estate è tornata l’iniziativa Aiutaci a crescere, regalaci un libro!. Fino alla fine di agosto, alla libreria Giunti al Punto della Grande Mela di Lugagnano, si può scegliere un libro da donare alle scuole dell’infanzia e primarie del territorio oppure, novità del 2018, ai reparti pediatrici degli ospedali. L’iniziativa, alla sua nona edizione, coinvolge le librerie Giunti al Punto di tutta Italia. A Sona, grazie anche all’adesione del Comune, è attiva da alcuni anni, con risultati soddisfacenti per il coinvolgimento dei clienti e per il numero dei volumi donati. «Complessivamente», dichiara l’assessora alla scuola Monia Cimichella, «lo scorso anno sono stati raccolti e donati alle scuole di tutta Italia più di 233.402 volumi e nello specifico la libreria Giunti al Punto della Grande Mela di Lugagnano, col patrocinio del Comune di Sona, ha raccolto dai privati quasi 2.700 libri che sono stati distribuiti alle scuole di un territorio più ampio rispetto a Sona, oltre ai più di mille volumi donati da aziende o gruppi specificatamente per le scuole del Comune di Sona». L’assessore alla cultura Gianmichele Bianco aggiunge: «Si tratta di un’iniziativa che ripetiamo e patrociniamo ogni anno e che ci stupisce per i traguardi che si superano ogni volta. I volumi sono donati non solo da italiani ma anche da visitatori stranieri che credono nel valore dei libri e che non vedono confini quando si tratta di cultura. Oltre ai privati cittadini ringraziamo le tante associazioni e realtà commerciali e imprenditoriali del territorio che ogni anno donano decine e centinaia di libri alle scuole di Sona con questa iniziativa». Per partecipare all’iniziativa, basta recarsi nella libreria Giunti al Punto della Grande Mela ed acquistare, con uno sconto del 15 per cento, i libri che si desidera donare alle scuole o ai reparti pediatrici. È anche possibile scrivere una dedica o un pensiero su un adesivo personalizzabile da apporre sui volumi scelti. Daniela Mori della libreria della Grande Mela dice: «Sostenere la donazione di un libro è progettare insieme un percorso di crescita e di benessere dei nostri ragazzi. Allestire e sviluppare una biblioteca, di una scuola o di reparto pediatrico, rappresenta la realizzazione di un servizio ricreativo ed educativo, nell’ottica di una maggiore tutela del bambino». •

Primo Piano
 
Trasportata da Cagliari, ha due mesi

Bimba malata grave
portata a Verona
con un volo militare

Condividi la Notizia
 
Operazione dei carabinieri a Peschiera

Prostituzione
minorile
Preso ricercato

Condividi la Notizia