Conti con sorpresa in Comune C’è lo sconto sulla tassa rifiuti

Un’operazione di raccolta differenziata durante una manifestazione a Verona FOTO MARCHIORI
Un’operazione di raccolta differenziata durante una manifestazione a Verona FOTO MARCHIORI
Maria Vittoria Adami 09.08.2018

Bolletta dei rifiuti più leggera per i cittadini di Sommacampagna. Quest’anno la Tari, la quota che ogni residente deve pagare per coprire l’intera somma del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, costerà il 10 per cento in meno sulla quota fissa che compone la gabella. Il regalo nel portafogli dei cittadini non deriva solo dalla virtuosità di chi differenzia bene: Sommacampagna è da tempo tra i Comuni virtuosi della Provincia segnando livelli dell’83-84 per cento di differenziato ed è pioniere nella raccolta porta a porta spinta, iniziata nel 1998. Ma quest’anno si aggiungono i frutti di un’operazione di controllo avviata dall’Ufficio ecologia, coordinato da Lorenzo Gaspari, affiancato da una cooperativa bresciana esperta nel settore: oltre al contenimento dei costi sono stati fatti monitoraggi sul corretto pagamento della tariffa da parte degli utenti, soprattutto delle aziende. Questo ha permesso di preventivare maggiori entrate per 200mila euro. La somma mitiga, quindi, il conto totale del servizio per i rifiuti che costa 1,38 milioni di euro l’anno. È un fenomeno in controtendenza sull’andamento nazionale che, secondo Confcommercio, evidenzia un aumento del 70 per cento negli ultimi 7 anni. E Sommacampagna non è stata esente da questo picco: tra il 2009 e il 2013 la tassazione è aumentata del 12 per cento. Il lavoro della task force dell’ufficio Ecologia è iniziato circa un anno e mezzo fa e la convenzione con la cooperativa è di due anni. «Gli introiti maggiori dovuti a questi accertamenti hanno permesso l’ampliamento della base imponibile», spiega l’assessore delegato all’ecologia Fabrizio Bertolaso. «E la riduzione delle imposte è avvenuta mantenendo un servizio di alto livello: isole ecologiche aperte 7 giorni su 7, porta a porta spinto, raccolta differenziata dei rifiuti agrari, agevolazioni per i pannolini lavabili. La gestione attenta dei servizi e la virtù dei cittadini di Sommacampagna, che partecipano alla raccolta differenziata, consentono inoltre di ridurre notevolmente i conferimenti in discarica e di contenere i costi». Confindustria segnala che Sommacampagna è il Comune con la tariffa delle imposte più bassa nella provincia. «Ottimi risultati», continua Bertolaso, «sono arrivati dall’introduzione dei bidoncini a microchip. Per arrivare a questo risultato è stato determinante fare gli accertamenti tuttora in corso. Stiamo verificando che ogni contribuente paghi la quota dovuta, e abbiamo scoperto molte difformità, alcune legate a errori che storicamente erano nei nostri database, in altri casi abbiamo accertato situazioni di evasione totale. Ora», conclude, «ci sarà un pagamento più equo e coloro che hanno sempre pagato in modo corretto già da quest’anno godranno della riduzione». L’amministrazione porta a casa dunque un bel risultato, seppure contingente e legato solo al 2018. Prezioso, però, alla luce dei pochi mesi che separano i cittadini dalla chiamata alle urne per il nuovo sindaco. Ma la manovra piace anche tra i banchi nella minoranza: «È un’operazione positiva dopo anni di vessazioni subite dai cittadini per la presenza della discarica. Il recupero è una tantum, derivante da entrate straordinarie, ma per quest’anno è una buona notizia», spiega Albertina Bighelli capogruppo di minoranza della Lega. Il Comune ha anche introdotto una nuova spazzatrice che affiancherà l’attuale nella pulizia delle strade. Lo condurranno persone coinvolte nei progetti di pene alternative in convenzione con il tribunale di Verona. Nei prossimi mesi, infine, sarà sistemata l’isola ecologica di via Cesarine. Giovani artisti locali la stanno abbellendo. •

Primo Piano
L'intervento dei vigili del fuoco a San Martino B.A.
 
Il sindaco di San Martino Buon Albergo

Esplosione
«I migranti
non c'entrano»

Condividi la Notizia
 
Condividi la Notizia
 
Condividi la Notizia
 
Condividi la Notizia