Il Comune onora i caduti in guerra al Sacrario del Baldo

Il gruppo di Mozzecane davanti alla lapide al Sacrario
Il gruppo di Mozzecane davanti alla lapide al Sacrario
Vetusto Caliari 26.06.2018

Anche una rappresentanza di Mozzecane è stato presente al raduno provinciale di domenica 17 giugno in onore di tutti i caduti delle due guerre mondiali al Sacrario del Baldo. L’appuntamento quest’anno ha assunto un particolare significato in quanto il 2018 conclude le celebrazioni del centenario della Grande Guerra. Durante la cerimonia sono stati consegnati alcuni premi celebrativi ai cittadini della provincia di Verona che si sono distinti per meriti nei settori del sociale, della cultura e del volontariato. Il sacrario del Baldo è un luogo costruito nel 1982, a Peagne di Ferrara di Monte Baldo, dall’Associazione nazionale combattenti e reduci di Verona in ricordo di tutti i veronesi caduti in guerra. Questo monumento è stato voluto nel nome di tante persone che hanno pagato con il sacrificio il prezzo della democrazia e della libertà di cui oggi tutti possiamo godere. Ricorda il consigliere comunale delegato alle Associazioni Fernando Barana che ha guidato il gruppo a nome del primo cittadino Tomas Piccinini: «Al Sacrario c’è anche la lapide di Mozzecane in ricordo di tutti i combattenti del nostro Comune». Sottolinea inoltre che il Comune di Mozzecane è sempre presente ogni anno per ricordare e per non dimenticare i combattenti mozzecanesi che persero la loro vita per costruire il Paese che oggi conosciamo. Con il loro sacrificio contribuirono a tratteggiare un nuovo corso della storia d’Italia. «Noi cittadini di questa Italia e della comunità di Mozzecane dovremmo accogliere i valori e gli ideali che plasmarono l’esistenza di questi nostri compaesani assumendo lo stesso atteggiamento solidale verso la comunità in cui viviamo». •