Est
Vai a
Vai a

Casa depredata,
il paese li aiuta
«Grazie di cuore»

La signora Schiavone nella casa derubata (Vincenzi)
La signora Schiavone nella casa derubata (Vincenzi)
Nicolò Vincenzi 14.11.2017

Da giorni non smette di suonare il telefono di Marina Schiavone, la proprietaria della villetta di Caselle di Sommacampagna che la settimana scorsa era stata completamente svaligiata.

Sono tante infatti le chiamate di chi si offre di aiutare la famiglia donando quello che può. Nel furto, avvenuto di notte, i ladri, oltre all’abbigliamento, avevano rubato anche gli elettrodomestici, la caldaia, i lampadari e smontato la cucina. Tutto il paese, da quel giorno, si è unito intorno alla famiglia. Da una settimana i genitori della scuola elementare del figlio Jacopo stanno regalando vestiti, felpe, camicie, coperte ma anche i giocattoli che i malviventi avevano preso quella notte.

«Devo ringraziare di cuore tutta la comunità di Caselle», dice la donna. La famiglia a breve si trasferirà nella casa di via Ceolara, nonostante tutto. A caldo, infatti, dopo che la villetta era stata praticamente svuotata, l’idea che li aveva sfiorati era quella di non trasferirsi più. Ora, anche grazie a questa grande solidarietà, la situazione si è capovolta: «Dobbiamo fargli vedere che non abbiamo paura: andiamo avanti e finiremo la casa», racconta con forza.

Condividi la notizia