Un grest tira l’altro Si riparte da Domegliara

Massimo Ugolini 02.07.2018

Oltre 200 tra bambini, ragazzi, animatori e mamme saranno i protagonisti del Grest delle comunità parrocchiali di Domegliara, Ponton, Volargne e Ceraino che comincia oggi. Tema dell’iniziativa, in programma fino a venerdì 20 luglio nel centro parrocchiale di Domegliara, è «All’Opera». «Si preannunciano tre entusiasmanti settimane, dopo quelle di preparazione per gli animatori», anticipa il parroco don Alessandro Martini. «I ragazzi impareranno a cogliere l’opera di Dio nella loro vita quotidiana e, nello stesso tempo, il sentirsi protagonisti, insieme con Dio, nella costruzione di un mondo nuovo attraverso le qualità di ciascuno. Il tutto sarà compreso con giochi, laboratori, tempi di preghiera e di festa». Il sacerdote sottolinea la novità di quest’anno, accolta con favore da tante famiglie: «Si tratta della collaborazione con don Alessandro Turrina, parroco di Sant’Ambrogio e delle parrocchie circostanti, e il curato don Ambrogio Mazzai», spiega don Alessandro. «Ciò consente a bambini e ragazzi dei nostri paesi di poter frequentare entrambi i grest. Con loro divertimento e soddisfazione dei genitori». In totale sei settimane tra quello ambrosiano svoltosi in giugno, e quello di Domegliara in queste prime tre settimane di luglio. «Le famiglie possono godere della proposta estiva dei nostri oratori parrocchiali». Venerdì 20 luglio, alle 19, don Alessandro Martini presiederà la messa di ringraziamento a conclusione dell’ esperienza, cui seguirà un momento conviviale e lo spettacolo dei ragazzi e degli animatori. Durante le tre settimane i ragazzi beneficeranno di tre uscite: nel parco termale delle Terme di Giunone a Caldiero; a Leolandia, in provincia di Bergamo, e una giornata al mare, sulle spiagge di Jesolo. Non solo: «Sabato prossimo», conclude il parroco «inaugureremo il riqualificato campo parrocchiale di Volargne. è un evento al quale tutte le nostre comunità sono invitate». •