Prima la sicurezza Il nido è antisismico

L’asilo nido di San Floriano
L’asilo nido di San Floriano
Gianfranco Riolfi 01.08.2018

Per gli alunni delle scuole carianesi il futuro è più sereno. Sono in via di completamento, a San Floriano, i lavori di adeguamento antisismico del nido d'infanzia comunale, che chiudono il programma dell'amministrazione comunale per la messa in sicurezza degli edifici pubblici, in particolare di quelli scolastici, che hanno riguardato le scuole elementari di Pedemonte, San Floriano e Corrubbio, la scuola materna di Bure e, ora, il nido San Floriano, per il quale è prevista una spesa pari a 97 mila euro. «Alcuni stabili erano già in buone condizioni» premette il sindaco di San Pietro in Cariano, Giorgio Accordini, «altri avevano bisogno di interventi di miglioramento, più che di messa in sicurezza, perché tutti rientravano comunque negli standard previsti dalla normativa. Non c'era, insomma, una pericolosità immediata, ma si è comunque voluto assicurare ai nostri scolari una sicurezza maggiore». Il programma è partito nel 2011 con la elementare di Corrubbio ed è proseguito nel 2017 con le elementari di Pedemonte e San Floriano, la materna di Bure, per chiudersi ora con il nido di San Floriano, oggi di competenza dell'Ipab GermanoVeronesi, che gestisce anche la casa di riposo di via Beethoven, il Centro diurno anziani e tutti i servizi di carattere educativo e socio sanitario del territorio. «Abbiamo ritenuto urgente dare spazio a questo tipo di interventi», conclude Accordini, «che vanno anche al di là di quanto previsto nel programma elettorale, ma che abbiamo ritenuto prioritario rispetto ad altre opere, probabilmente più visibili anche dal punto di vista dell’immagine, ma che certamente non avevano quell’urgenza che è data dalla sicurezza dei nostri bambini negli ambienti scolastici». •