Omicidio Castellani,
sei condannati
con rito abbreviato

Il luogo del delitto (Dienne)
Il luogo del delitto (Dienne)
Camilla Ferro 27.09.2018

La notte tra il 27 e il 28 settembre del 2016 Luciano Castellani titolare della trattoria «Agnella» di Valgatara è morto sotto la furia violenta dei suoi rapinatori.

Ieri, a due anni di distanza dalla mattanza, è arrivata la sentenza di condanna: i sei responsabili della morte di Luciano Castellani - tutti a giudizio con il rito abbreviato che prevede la riduzione di un terzo della pena - sono stati condannati dal Giudice ad un totale di 62 anni e 4 mesi di carcere.

Nessun ergastolo e pene ridotte rispetto alle richieste del pm Elisabetta Labate che dall’inizio delle indagini ha contestato a tutti l’omicidio volontario.

Condannati Diaconu Florian a 18 anni; Ion Nicolae, Constantin Negrescu e Suteanu Marian Florin a 14 anni e 400 euro di multa; Negrescu Eugen a 1 anno e 2 mesi e 160 euro di multa che è stato immediatamente scarcerato, stessa condanna inflitta a Bulilete Daniela a cui il Gup ha revocato gli arresti domiciliari.