Sette giorni al campo Così si studia l’inglese

G.G.08.08.2018

Una settimana di full immersion in lingua inglese. Questo è quanto organizzato dalla scuola media di Fumane, che propone un City Camp da lunedì scorso a venerdì. Si tiene nei locali dell’istituto comprensivo Lorenzi di Fumane. Camp director è la vicepreside della scuola media e docente di lingua inglese, Annalisa Zantedeschi. Ci sono 9 tutor anglofoni provenienti da Inghilterra, Irlanda e Stati Uniti, ospitati in famiglie del territorio. Come tutor studenti universitari specializzandi in ambito educativo. Le attività al camp sono organizzate per gruppi di livello dai 7 ai 12 anni. Quest’anno 83 sono i partecipanti di età dai 6 ai 14 anni. I tutor sono affiancati da studenti dell’istituto superiore Calabrese-Levi di San Pietro in Cariano, quasi tutti ex allievi di Fumane, alcuni in Asl. «L’idea di organizzare un Camp così», spiega Zantedeschi, «è nata dalla necessità di offrire una settimana non prettamente scolastica con docenti di madre lingua, che oltre alla pronuncia perfetta illustrino gli elementi culturali del loro paese e valorizzino la qualità del nostro territorio, molto ricettivo dal punto di vista turistico, che da anni organizza scambi culturali con l’estero». «Molte persone, infatti», continua, «si sono rese disponibili ad ospitare sia docenti che ragazzi per un’esperienza di grande valore. Molti sono i ragazzi che vengono ad aiutare nell’ambito dell’aspetto scuola/lavoro che fanno anch’essi la settimana di full immersion. Abbiamo potuto valutare una bellissima risposta e il coinvolgimento di tutto il territorio circostante della Valpolicella da Valgatara, Marano a Mazzurega e Fumane e così via». •

Primo Piano
 
Condividi la Notizia
 
Sul sentiero per il Fraccaroli

Cade sul Carega,
trovata morta
il giorno dopo

Condividi la Notizia