Est
Vai a
Vai a

Autogestione del bar
e gli studenti imparano

I ragazzi sotto il logo del bar
I ragazzi sotto il logo del bar (BATCH)
12.09.2017

Con l’inizio del nuovo anno scolastico, domani alle scuole medie di Fumane riapre anche il Bar Tolomeo, il bar realizzato e gestito dagli alunni delle classi seconde e terze dell’Istituo Comprensivo Statale «Bartolomeo Lorenzi» di Fumane.

«È stata un’esperienza molto positiva quella dell’anno scorso» spiega il professore di matematica Elia Kling, che ha curato il progetto, agganciatosi a quello sulla prevenzione contro il disagio scolastico, «i ragazzi, riuniti in una cooperativa scolastica che simula un’impresa, hanno dimostrato responsabilità nel gestire il servizio per i loro compagni, maneggiare il denaro e soprattutto grande entusiasmo.

Indubbiamente è stata un’esperienza di vita notevole, perchè i ragazzi si sono sentiti coinvolti in esercizi di matematica applicata ai soldi». E ancora: «Si sono organizzati per risolvere problemi di contabilità, scegliere quali prodotti mettere in vendita e decidere quanto farli pagare. Ora stiamo preparando la campagna reclutamento per l’anno scolastico 2017/2018 per continuare l’attività sulla stessa linea per la quale è iniziata».

Il vantaggio di avere un bar a scuola, da utilizzare durante la ricreazione, è soprattutto quello di poter mangiare qualcosa di sano e gustoso, che non siano i soliti snack o le merendine confezionate, come frutta fresca gratuita, panini, brioches fornite dalla pasticceria del paese, prodotti senza lattosio e senza glutine, gelati e bevande.

L’offerta dei cibi è stato frutto di ricerche e riflessioni su un’alimentazione sana e genuina. Con il ricavato dalla vendita dei prodotti i ragazzi hanno acquistato un calcetto balilla e delle poltroncine con tavolini per arredare il bar, che è stato ricavato la scorsa estate con l’aiuto di alcuni adulti (idraulici e falegnami) in un magazzino non utilizzato dalla scuola, pulito, affrescato e attrezzato con un bancone.

Il bar può essere utilizzato anche per feste di compleanno o ricorrenze. I ragazzi coinvolti in turni settimanali durante la ricreazione sono stati circa 180. Non perdono lezione, in quanto si recano 5 minuti prima al bar per preparare e tornano in classe cinque minuti dopo per sistemare.

Grande soddisfazione quindi non solo per il docente, ma anche per i ragazzi che si divertono, imparano e socializzano tra loro più di qualsiasi ricerca di gruppo. Per ricordare le varie fasi della realizzazione del Bar Tolomeo, che è un gioco di parole azzeccato, visto che l’Istituto è intitolato a Bartolomeo Lorenzi, è stato dato alle stampe un foto book uscito in questi giorni, che raccoglie fotografie dei lavori eseguiti con materiale di recupero, fino all’inaugurazione del 18 ottobre 2016 col taglio del nastro da parte del sindaco. G.G.

Condividi la notizia