Velo «Vicesindaco blasfemo» Varalta: «Non è vero»Velo | Velo

«Vicesindaco blasfemo» Varalta: «Non è vero»

V.Z.14.06.2018

È nel corso della discussione in Consiglio comunale sulle vicende della piazza e del Palacampe che il vicesindaco Ezio Dalla Valentina perde le staffe. «Ha chiaramente detto una bestemmia», denuncia dai banchi della minoranza Emiliano Ferrari, «e vedendo che il sindaco, che avrebbe dovuto intervenire come da regolamento, in realtà non lo ha fatto, ho deciso, vista la gravità della cosa, che non dovesse passare nell’indifferenza. Quindi sono intervenuto per richiamare il vicesindaco». «È stato a questo punto che anziché scusarsi con il Consiglio e con il pubblico presente, come ci si aspetterebbe, Ezio Dalla Valentina mi ha risposto mandandomi “a c.”. Lo ritengo un comportamento inaccettabile per una persona che ricopre una carica pubblica», attacca Ferrari, «e chiedo al sindaco di intervenire perché Ezio Dalla Valentina consegni le proprie dimissioni e gli venga revocata la carica di vicesindaco». Il sindaco Mario Varalta difende il suo vice: «È vero che ha perso la pazienza, è vero che è sbottato con Ferrari per la sua insistenza, ma non è vero che ha detto una bestemmia». Anche Dalla Valentina nega la bestemmia: «È un intercalare che uso spesso, certo non appropriato in un luogo pubblico ma non una bestemmia. E in ogn caso mi stavo scusando con un consigliere di minoranza che era intervenuto per farmelo osservare, quando Ferrari mi ha interrotto e allora non ci ho più visto, anche perché negli interventi su tutta la discussione precedente non faceva altro che negare l’evidenza», precisa il vicesindaco. Quindi fa autocritica: «Dovrei stare più calmo e a ogni provocazione della minoranza rispondere sempre con un sorrisino, come fanno loro, ma non è nel mio carattere».