Nido all’ingresso
del bar in piazza
È di pettirosso

Lino Benedetti 09.06.2017

Passeracei che non finiscono di sorprendere e di stupire. Cinciallegre che hanno nidificato nel carro armato americano M4 Sherman del Ponte di Veja con ingresso dalla «bocca da fuoco» del cannone (l’avevamo raccontato sull’Arena del 21 maggio scorso) ed ora una coppia di pettirosso («squarossoléti» nel parlare locale), dal piumaggio elegantemente colorato, bel canto, ha messo su casa nientemeno che nell’ingresso di un frequentato Bar Breakfast nella centrale piazza Gian Attilio Dalla Bona, a Sant’Anna d’Alfaedo, vicino al monumento ai Caduti, ad uno spaccio, alla chiesa parrocchiale, alla piazza del mercato settimanale. Fra il verde fogliame di alcune piante di gelsomino dai fiori che emanano un delicato profumo, messe a dimora in capienti vasi un paio di anni fa, sostenute da una struttura metallica, che formano una specie di arcata, la coppia di pennuti, che si nutre prevalentemente di insetti e di bacche, ha costruito il nido, incurante dell’assordante suono delle campane, dei movimenti dei veicoli, dell’andirivieni dei clienti del pubblico esercizio gestito dal «Bepo», dalla moglie Vannia, che ci ha segnalato il e simpatico evento, e dal loro figlio Giacomo.

Tre sono i nidiacei ormai pronti a spiccare il volo per le vie del cielo.