Est
Vai a
Vai a

Nelle aree contigue si potrà cacciare

Un’antica strada in Lessinia
Un’antica strada in Lessinia (BATCH)
10.01.2018

La proposta di riperimetrazione dell’ area a Parco, con l’individuazione delle aree contigue o preparco,, dopo l’adozione da parte della giunta regionale, sarà presentata al Consiglio regionale nei prossimi mesi: una volta approvata dal Consiglio, costituirà variante al Piano ambientale e dovranno pertanto seguire le procedure previste dalle leggi statali in materia di partecipazione anche dei privati. In primavera si prevede l’ approvazione definitiva, probabilmente assieme alla nuova legge di riordino dei parchi veneti. Ma che cosa cambia in concreto per il Parco della Lessinia? Vengono istituite le aree contigue o preparco previste dalla legge nazionale, ma che finora erano inesistenti, e questo senza ampliare il Parco ma individuandole al suo interno. In queste aree saranno minori i vincoli, ma non cesseranno né quelli idrogeologici, di inedificabilità e il divieto di fertirrigazione e di attività di cava: unica modifica significativa sarà quella della possibilità di cacciare, ma riservata ai residenti e nel rispetto del piano faunistico regionale.

Primo Piano
Un tratto di Transpolesana
 
Condividi la Notizia
 
La Pausini ricorda la piccola di Veronella

Laura a Giulia
«La mia voce
è dedicata a te»

Condividi la Notizia
 
Riqualificazione ex Tiberghien

Giacino-Lodi
Nuova richiesta
di rinvio a giudizio

Condividi la Notizia
Condividi la notizia