Il candidato
poliziotto prende
zero voti

Il candidato Angelo Sebastiano Campanile
Il candidato Angelo Sebastiano Campanile
11.06.2018

Candidato sindaco con zero voti: è successo a San Mauro di Saline (Verona), piccolissimo comune montano della Lessinia (582 abitanti, 496 elettori), dove è stato confermato primo cittadino Italo Bonomi, che ha raccolto 182 voti, pari al 48%. Ma uno tra i quattro candidati in corsa alla carica di sindaco, Angelo Sebastiano Campanile, non ha raccolto nemmeno un voto.

 

La sua lista civica «Alba Chiara» era formata interamente da agenti di Polizia Penitenziaria in servizio al carcere veronese di Montorio. La candidatura di Campanile con la sua lista aveva fatto discutere per la concessione dei 30 giorni di congedo retribuiti, peraltro previsti dalla legge, agli agenti candidati. «Alba Chiara» si era già presentata in altri comuni con meno di mille abitanti, dove la legge prevede che non sia necessaria la raccolta di firme a sostegno dei candidati. Analoga iniziativa in un comune del mantovano, Borgofranco sul Po (888 elettori), dove un altro agente di Polizia Penitenziaria, Biagio Stasi, era candidato sindaco con la civica «Passi nel futuro» e ha raccolto 14 voti, pari al 5,03%.