Il colonnello Bisson ora al comando della base Nato

La base della Nato a Lughezzano di Boscochiesanuova
La base della Nato a Lughezzano di Boscochiesanuova
V.Z.02.08.2018

Domani alle 11, cambio delle consegne di comando alla base Nato Communications and Information Agency (Ncia), comando del Satellite Ground Station (Sgs) F14 di Lughezzano. Lascia il tenente colonnello Diego Fasoli, presente nella base dall’ottobre 2014, che assumerà presto l’incarico di comandante del Gruppo servizi supporto operativi presso il Terzo Stormo di Villafranca e subentra il tenente colonnello Christian Bisson, proveniente dal Primo Reparto tecnico comunicazioni Squadriglia Tlc di Padova, di cui è stato il comandante negli ultimi tre anni, ed è stato impiegato più volte in operazioni internazionali. La cerimonia sarà presieduta dal Satcom Delivery Manager della Ncia Richard Griffiths e dal Comandante del Terzo Stormo dell’Aeronautica Militare di Villafranca, Colonnello Pietro Spagnoli e si svolgerà alla presenza di esponenti militari e di una rappresentanza delle istituzioni locali, che nel corso degli anni hanno mantenuto rapporti di proficua collaborazione con la base, tra cui il Sindaco di Bosco Chiesanuova Claudio Melotti. La stazione Sgs F14 di Lughezzano, operativa nella configurazione originaria già dagli anni Ottanta, è in fase di ampliamento quasi ultimato dopo aver fatto parte per più di un trentennio di una costellazione di 21 stazioni molte delle quali ormai dismesse o in fase di chiusura. Nel 2014, in seguito a studi approfonditi e valutazioni la Nato l’ha selezionata come super stazione fra le 14 esistenti, assieme a quella di Kester in Belgio. La Nci Agency fornisce i sistemi Ict avanzati cioè tecnologie di comunicazione e informazione satellitare per le missioni ed esercitazioni Nato in contesti remoti privi delle necessarie infrastrutture comunicative. •