Tra allagamenti e incidenti caos e code in tangenziale e 434

Vigili del fuoco impegnati per l’allagamento del sottopasso a San  Giovanni Lupatoto: viabilità interrotta per oreCode anche in Tangenziale Sud: mattinata davvero complicata per chi vi è transitato ieri DIENNE FOTO
Vigili del fuoco impegnati per l’allagamento del sottopasso a San Giovanni Lupatoto: viabilità interrotta per oreCode anche in Tangenziale Sud: mattinata davvero complicata per chi vi è transitato ieri DIENNE FOTO
Alessandra Vaccari 03.08.2018

Code in tangenziale Sud, all’innesto con la Transpolesana. La pioggia di ieri, se nella Bassa Veronese ha creato soprattutto allagamenti negli scantinati di Nogara, non ha mancato di provocare disagi anche a sud della città, dove si sono registrati code e rallentamenti, anche a causa di un tamponamento avvenuto proprio nei pressi di Ca’ del Bue. La polizia Locale è stata impegnata nel rilevare l’incidente, ma anche a cercare di far scorrere il traffico. I vigili del fuoco invece sono stati impegnati a prosciugare il solito sottopasso verso San Giovanni Lupatoto, invaso, come sempre, dall’acqua. Sono state probabilmente la pioggia e la perdita di controllo del veicolo le causa dell’incidente stradale avvenuto ieri alle 8.30 in Tangenziale Sud. Una Volkswagen Sharan è uscita autonomamente di strada finendo contro il guardrail della corsia di destra. Dai primi controlli della polizia municipale non risultano altri veicoli coinvolti. Due le persone rimaste ferite, il conducente di 59 anni e il passeggero di 42, entrambi di nazionalità marocchina. I feriti sono stati trasportati all'ospedale di Borgo Trento, apparentemente in condizioni non gravi. La circolazione, parzialmente ridotta sulla sola corsia di sinistra, è tornata alla normalità intorno alle 11. Per i vigili del fuoco, a seguito del temporale, sono state molte le richieste di soccorso e gli interventi delle squadre su tutto il territorio. Ma a tenere impegnati i due equipaggi sono stati soprattutto gli interventi sulla Transpolesana SS 434 a San Giovanni Lupatoto, dove si sono allagati il lungo sottopasso e un'altra zona poco distante: numerosi i veicoli bloccati nell'acqua che, caduta copiosa, hanno invaso le parti più basse dell'importante arteria. Con l'ausilio di Polstrada, guardia di Finanza e polizia Locale la circolazione è stata modificata ed è stato possibile liberare le auto dagli invasi creatisi ed in alcune ore ripristinare la viabilità congestionata dall'evento. Poi la palla è passata all’Anas, gestore della strada, ma un guasto alle pompe idrovore ha rallentato il prosciugamento della sede stradale. Da San Giovanni in direzione Sud fino ad ora di pranzo sono potuti transitare soltanto i mezzi pesanti. Ogni volta che ci sono rovesci il sottopasso si allaga, sembra incredibile che non si riesca a trovare una soluzione definitiva a un problema ormai decennale. Così gli incolonnamenti, le code, le inversioni dove possibile si sono sprecati. E chi era diretto al lavoro è arrivato, in ritardo, con i nervi a fior di pelle. • © RIPRODUZIONE RISERVATA