«Studenti e disoccupati ai seggi»

12.01.2018

L’ex assessore Marco Taietta, oggi portavoce della civica Idee, chiede che l’incarico di scrutatore per le prossime elezioni sia affidato a studenti e disoccupati. «Rinnovo l’invito all’amministrazione comunale, in vista di questa e delle prossime scadenze elettorali, affinché venga adottato nel nostro Comune un regolamento che, per individuare gli scrutatori per le elezioni, dia la precedenza a studenti, disoccupati e persone che vivono situazioni di disagio economico. Svariati comuni italiani hanno sposato questa scelta, per esempio il vicino Comune di Vicenza. Si può copiare la normativa». «La Commissione elettorale del Comune per consuetudine nomina gli scrutatori dopo che questi vengono suggeriti dai gruppi consiliari, pescandoli dai nominativi registrati nell’Albo Comunale degli scrutatori», continua Taietta. «È un metodo ovviamente corretto sul piano formale e previsto dalla legge, ma che di fatto esclude quei cittadini che sono poco informati o che magari non hanno la giusta “conoscenza”. Gli stessi scrutatori spesso vengono nominati più volte, non dando a giovani e disoccupati la possibilità di inserirsi. Ecco perché è necessario il regolamento». R.G.