Est
Vai a
Vai a

Prove di avvicinamento
tra «Idea» di Turella
e gruppo di maggioranza

Seduta del Consiglio comunale
Seduta del Consiglio comunale (BATCH)
08.09.2017

Prove tecniche di allargamento della maggioranza che sostiene il sindaco Attilio Gastaldello. Ad aggregarsi alla coalizione che ha portato alla vittoria delle elezioni di giugno 2016 potrebbe essere il consigliere civico Daniele Turella, attualmente all’opposizione.

A favorire l’avvicinamento è stata un’ iniziativa dello stesso Turella, che nei giorni scorsi ha formulato all’amministrazione comunale una proposta in materia di pubblicità sulla campagna referendaria per l’autonomia del Veneto fissato per il 22 ottobre. «Propongo di pubblicare sull’ home page del sito del comune l’annuncio relativo al Referendum sull’autonomia del Veneto e di lasciarlo on line fino al termine delle operazioni di scrutinio», ha scritto il consigliere Turella al sindaco. «Si potrebbe prendere spunto da quanto fatto dalla Regione, che ha pubblicato sul proprio sito un banner istituzionale e tutte le informazioni utili affinché i cittadini possano esprimere un voto consapevole al referendum». La risposta del sindaco è stata favorevole. «Raccolgo di buon grado la proposta, l’amministrazione su invito di altre forze di maggioranza, tra cui in particolare la Lega, intende aderire alla nota della giunta regionale con cui si manifesta l’importanza di assicurare a tutti gli elettori informazione sul referendum», risponde Gastaldello, «peraltro mi trova perfettamente d’accordo sulla doverosità di assicurare la diffusione alla cittadinanza di tutte le informazioni sulla consultazione referendaria».

Un siparietto un po’ insolito, con l’esecutivo comunale che fa propria l’istanza proveniente dall’opposizione e che qualcuno ha inteso come segnale di una possibile entrata del consigliere Turella in maggioranza. Potrebbe essere il coronamento di una manovra di avvicinamento in corso, manifestatasi anche nell’atteggiamento morbido nei riguardi della maggioranza messo in atto negli ultimi mesi dal consigliere Turella nei consigli comunali. Resta da chiarire se l’avvicinamento alla maggioranza è soltanto occasionale o se prelude a un’entrata di Idea, il movimento di Turella, nella maggioranza di Gastaldello. «Al momento c’è questa positiva convergenza di obiettivi sul referendum, perché è importantissimo che vinca il sì», commenta Turella, «in consiglio ho votato spesso a favore delle delibere, attuando una opposizione responsabile, ed ho particolarmente apprezzato quelle relative a sicurezza e immigrazione. Ad esempio, insieme abbiamo detto no allo Sprar. Al momento però altro è prematuro». Da qualche settimana Turella è il referente lupatotino del movimento Idea che a Verona fa capo al consigliere regionale Stefano Casali, leader di Verona Domani, che ha portato un contributo importante alla vittoria del sindaco di Verona Federico Sboarina. Turella probabilmente ragiona così: insieme nel centro destra a Venezia e a Verona perché non a San Giovanni?

A spegnere gli entusiasmi è il sindaco Gastaldello. «È vero che l’area Zaia è di riferimento per tutti ma dell’entrata di Daniele Turella in maggioranza finora non si è mai parlato. L’unica convergenza è sul referendum».R.G.

Condividi la notizia