Est
Vai a
Vai a

La Lupatotina Gas aprirà anche a Raldon

12.01.2018

La frazione di Raldon avrà presto una succursale degli uffici della Lupatotina Gas e Luce. Lo ha annunciato in Consiglio comunale il sindaco Attilio Gastaldello nel corso dell’illustrazione del piano delle alienazioni e valorizzazioni degli edifici comunali. Questo piano prevede per Raldon due interventi per gli ex uffici demografici di via Croce e per il recupero dell’ex edificio delle scuole Aleardi di via Scaiole. Per i primi è prevista la valorizzazione tramite locazione; per l’ex scuola è ipotizzata la valorizzazione nel rispetto degli accordi con la Regione (che aveva concesso un contributo per le nuove elementari vincolando a un utilizzo pubblico il vecchio fabbricato di via Scaiole). «Nell’immediato gli uffici di via Croce sono destinati a ospitare una sede per uno sportello della società municipale Lupatotina Gas e Luce», ha detto il sindaco. «Necessario un avviso di bando rivolto ai soggetti interessati al quale ci sarà l’eventuale risposta della società comunale finalizzata ad assicurare un maggior servizio per la gestione delle utenze di Raldon». «Questo intervento dovrebbe essere foriero di una scelta più importante mirata ad attivare questi e altri uffici nell’edificio della ex scuola Aleardi, che vorremmo destinare a utilizzo civico e spazi per la frazione», ha continuato Gastaldello. «Per questa amministrazione comunale il recupero delle ex scuole elementari di via Scaiole è fondamentale». «Sarà possibile dislocare lì una piccola biblioteca?», ha chiesto il consigliere Andrea Chieppe. «L’utilizzo non è stato definito ma l’ipotesi di una succursale del biblioteca è percorribile, specie se sarà gestita da volontari», ha risposto Gastaldello. «Se troviamo il partner disposto a partecipare alla sistemazione dell’edificio, lì ci saranno gli uffici con a fianco spazi civici: va benissimo la succursale della biblioteca, la sala per i prelievi e sale civiche. Il secondo problema da affrontare è quello dei volontari, che la recente sentenza delle Corte dei Conti permette ora di assicurare e far operare». Il consigliere di maggioranza Gino Fiocco, delega per la cultura, è intervenuto per chiarire l’utilizzo dei volontari. È quindi intervenuto il consigliere civico di opposizione Daniele Turella che ha chiesto lumi sull’attivazione di un distaccamento dell’ufficio Anagrafe a Raldon e ha ricordato che nel 2014, quando era assessore, il funzionamento dell’anagrafe a Raldon aveva fatto riscontrare uno scarso utilizzo da parte dell’utenza. «Le cinque sole carte di identità rilasciate a Raldon ci indussero a sospendere il servizio, sostituito con la consegna a domicilio dei certificati, anche se ciò causò polemiche politiche. Oggi ci si muove sulla medesima strada sospendendo il servizio dello sportello anagrafe il sabato mattina a San Giovanni Lupatoto». «Abbiamo valutato la cosa e abbiamo scelto per Raldon di attivare l’ufficio per le utenze in luogo di quello anagrafico», è stata la risposta del sindaco Gastaldello. «Per quanto riguarda i servizi demografici, ricordo che nei mesi scorsi abbiamo dovuto affrontare criticità legate a problemi di malattia, cui è stato possibile rispondere grazie alla dedizione degli impiegati e all’assunzione di un funzionario». • R.G.

Primo Piano
Un tratto di Transpolesana
 
Condividi la Notizia
 
La Pausini ricorda la piccola di Veronella

Laura a Giulia
«La mia voce
è dedicata a te»

Condividi la Notizia
 
Riqualificazione ex Tiberghien

Giacino-Lodi
Nuova richiesta
di rinvio a giudizio

Condividi la Notizia
Condividi la notizia