Riapre il centro sportivo Avrà una nuova gestione

La piscina di via Olimpia: la riapertura è prevista tra il 10 e il 20 ottobre
La piscina di via Olimpia: la riapertura è prevista tra il 10 e il 20 ottobre
Renzo Gastaldo 22.09.2018

Il centro sportivo di viale Olimpia è stato consegnato parzialmente al nuovo gestore, la In Sport di Vimercate, e si stima possa riaprire i battenti fra il 10 e il 20 ottobre. Il nuovo gestore ha però manifestato la sua disponibilità a consentire, anche prima di questo termine, l’uso del palazzetto per le attività delle associazioni sportive locali. Questo è quanto emerso ieri in un incontro svoltosi nella sala consiliare municipale. Erano presenti il sindaco Attilio Gastaldello e l’amministratore delegato della In Sport, Paolo Mele, oltre ai tecnici che hanno seguito le fasi di passaggio di consegna dell’impianto sportivo. Mele ha preferito non esprimersi sulla data precisa di completa apertura del centro sportivo, limitandosi a porre in evidenza che è nell’interesse di tutti una riapertura quanto prima di piscina, palestra e palazzetto del centro sportivo, intitolato al benefattore lupatotino Federico Garofoli. La data è stata ipotizzata dall’ingegner Massimo Palvarini, tecnico che ha seguito tutte le fasi connesse alla riconsegna del centro e ai lavori di ristrutturazione, e che ha stimato in tre o quattro settimane i tempi necessari per la completa riattivazione dell’impianto sportivo. In precedenza il sindaco Gastaldello aveva voluto ricostruire la vicenda. «La gara per la gestione è stata conclusa nel novembre 2017 con assegnazione al vincitore In Sport e subito ci siamo preoccupati di individuare il momento meno traumatico per il passaggio di consegne che è stato concordemente determinato con la conclusione delle attività sportive. Diversamente ne sarebbe potuto uscire un danno per tutte le parti interessate», ha detto Gastaldello. «Ci tengo a precisare che questa è una gestione-ponte della durata di due anni più uno di eventuale proroga», ha aggiunto Gastaldello. «Negli obiettivi della nostra amministrazione c’è infatti la predisposizione di un project financing per la gestione del centro sportivo che richiede tempi lunghi. Chi dice che si poteva fare subito il project spara a mio parere una stupidaggine. Le cose vanno studiate e fatte bene. I lavori al centro sportivo si sono conclusi, ieri c’è stata la consegna parziale e presto verrà sottoscritto il contratto con il nuovo gestore, da quella data decorre il termine di 30 giorni per l’apertura della struttura. È nell’interesse di tutti la riattivazione di piscine e palestre nei tempi minimi possibili», ha concluso il sindaco. «La In Sport gestisce oltre una ventina di impianti in Italia fra i quali due piscine in provincia di Verona», ha dichiarato l’ad Mele. «San Giovanni con la sua popolazione e quella dei centri vicini è una occasione importante di sviluppo dell’attività. Anche se la consegna dell’ impianto è parziale ci sarà tutto l’impegno di In Sport per accelerare i tempi di apertura. In questo senso non esiste nessuna preclusione da parte nostra ad iniziare l’attività sportiva delle varie squadre anche con questi atti provvisori». «Oggi riceviamo un impianto vuoto che cercheremo di aprire il più in fretta possibile anche se i problemi da risolvere non sono banali», ha aggiunto il manager. «Si va infatti dalla dotazione degli arredi e delle attrezzature agli adempimenti amministrativi, come i permessi di Ulss e Vigili del fuoco, senza scordare il reclutamento del personale, per il quale ci rivolgeremo prioritariamente a chi già prestava servizio nella struttura di viale Olimpia e alle altre risorse del territorio. Il nostro obiettivo è di restare per tanti anni in questa struttura». Mele ha anche spiegato che la filosofia di In Sport è quella di un forte legame con il territorio e le sue realtà sportive e istituzionali, da attuare con proposte sia agonistiche sia socio-sportive come il progetto Movement contro la sedentarietà. Ha infine presentato Paola Buratto, che sarà la responsabile dell’impianto lupatotino. •