Notte dei saldi «Ma la clientela ci viene rubata»

Saldi estivi: per il loro inizio, a San Giovanni Lupatoto, è stata organizzata la notte giallorosa che quest’anno coinvolge anche Pozzo
Saldi estivi: per il loro inizio, a San Giovanni Lupatoto, è stata organizzata la notte giallorosa che quest’anno coinvolge anche Pozzo
Renzo Gastaldo 07.07.2018

Notte giallorosa a San Giovanni Lupatoto: i commercianti del centro storico la propongono questa sera in occasione dell’inizio dei saldi. «Luci e musica dal vivo allieteranno i locali e i negozi del centro di San Giovanni con lo scopo di attirare fino in tarda serata negli esercizi commerciali», dice Fabrizio Zerman, assessore al commercio e ai lavori pubblici. «Lo scopo della manifestazione proposta dalle associazioni dei commercianti è chiaramente quella di creare le migliori condizioni per favorire il business dei negozi di vicinato. Noi come amministrazione comunale condividiamo questo obiettivo e l’iniziativa mirata a sostenere il piccolo commercio, come prevede il nostro programma elettorale. Per l’occasione la vecchia torre dell’acquedotto di piazza Umberto I sarà illuminata tutta la notte con i colori rosso e giallo». Aggiunge Enrico Miglioranzi, presidente della Confcommercio lupatotina: «Proponiamo per oggi una giornata e una serata speciale per festeggiare l’inizio dei saldi a San Giovanni e a Pozzo. Ci saranno negozi aperti tutto il giorno e poi anche la sera sino alle 23. Nella serata ci sarà anche la musica. Infatti, in contemporanea con l’apertura dei negozi, quasi tutti i bar, ristoranti e locali situati in punti diversi del paese hanno organizzato eventi musicali e di intrattenimento. In questo modo tutti potranno fare una passeggiata per San Giovanni e Pozzo, fermarsi a bere qualcosa, a mangiare un gelato, a cenare, a visitare i nostri negozi, trovando eventi e momenti di aggregazione». È la seconda edizione della notte giallorosa, colori che, da alcuni anni, vengono usati a San Giovanni per celebrare l’inizio dei saldi. I negozi e gli esercizi che proporranno musica, oltre ai servizi tipici, sono la RistoPizzeria Umberto I che avrà il pianobar, il Kuky’s Bar di via Ca’ dei Sordi che proporrà musica con dj, il Frasete con musica con dj set. All’Osteria Meridiana ci sarà The Buskers Trio con sonorità in chiave acustica. «La novità di quest’anno è che alla notte dei saldi parteciperanno anche tanti negozi di Pozzo e ci saranno concerti e negozi aperti in via Battisti e in piazza Falcone», spiega ancora Miglioranzi. «Suoneranno musica il Bar Magic con gli Sh8ttini (con cover funky e pop) , il Coffee’s Angels con Dj Hundred dalle 18, il Bar 24 proporrà musica con Dj e il Ristorante alla Campagna con la Perdido Jazz Band che dal vivo ripropone il sound della New Orleans degli anni ’20. Cogliamo l’occasione per ringraziare in particolare la Lupatotina Gas e Luce che ha supportato l’iniziativa». Gli esercenti lupatotini sono impegnati anche nella battaglia contro la liberalizzazione selvaggia degli orari di apertura. «A parlare sono i numeri negativi e i danni creati, in questi anni, dalla liberalizzazione totale degli orari di apertura dei negozi», conclude Miglioranzi. «Nel 2012 grazie alla legge Monti che consentiva e consente di aprire 24 ore al giorno 7 giorni su 7, la grande distribuzione e i centri commerciali si sono accaparrati un 15 per cento in più di fetta di mercato a scapito dei piccoli negozi che da allora hanno avuto un inarrestabile crollo degli affari. I piccoli non possono tenere aperto 7 giorni a settimana tutto l'anno. L'equilibrio che c'era prima del 2012 tra grande e piccola distribuzione e commercio ambulante, che veniva gestito a livello regionale, è stato stravolto a vantaggio dei centri commerciali. Speriamo che il governo riporti la competenza a livello regionale e che vi sia un equilibrio nelle giornate di apertura come fanno in tutta Europa». •

Primo Piano
 
Al via il progetto "Il Po d'aMare"

A Zevio e Legnago
le plastiche
"pescate" nel Po

Condividi la Notizia